Con “Il Ponte del Risorgimento” partono la Conferenze Roma2pass a Villa Giulia

La prima conferenza Roma2pass del ciclo “La valle di Villa Giulia” si svolgerà sabato 25 agosto alle 19:45 nella Sala della Fortuna del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia.

Obiettivo del ciclo è quello di illustrare il complesso urbano e ambientale che circonda la villa. Il primo incontro, in particolare, è dedicato a Ponte Risorgimento, ancor oggi la più ardita struttura sul Tevere a Roma, che nel 1911 mise in collegamento Valle Giulia con “Piazza d’Armi”, l’area dove sarebbe nato il nuovo quartiere Della Vittoria.

Non può reggere!” “È stato disarmato troppo presto”, è stato detto di questo ponte, scaturito dalla creatività di Hennebique (titolare del brevetto per il cemento armato) e di Porcheddu (il concessionario italiano), sotto il controllo dell’Assessore ai lavori pubblici Bentivegna. Inaugurato, in occasione dell’Esposizione per il cinquantenario dell’Unità d’Italia, è un ponte ad arcata unica, il primo sul Tevere, costruito superando le difficoltà dovute ai terreni di fondazione non compatti, vere “sabbie mobili”. L’ardita struttura anticipa creatività e innovazione delle strutture in cemento armato, che troveranno massima espressione cinquantanni dopo, in occasione delle Olimpiadi del 1960, nel Palazzetto dello Sport, nello Stadio Flaminio, nel viadotto di Corso Francia, grazie a Pier Luigi Nervi.

Introduce il prof. Piergiorgio Bellagamba, presidente dell’associazione AMUSE mentre la presentazione sarà a cura della professoressa Tullia Iori dell’Università degli Studi di Tor Vergata, esperta in Storia delle tecniche costruttive, Storia dell’ingegneria, Restauro del moderno.

Anche questa conferenza Roma2pass, come le altre del ciclo “La valle di Villa Giulia“, si svolgerà nell’ambito delle aperture serali straordinarie del complesso museale di Villa Giulia ed è diretta ai visitatori del museo, tra cui speriamo ci siano parecchi Soci AMUSE.

Un’occasione unica per trascorrere alcune ore nel Museo più rappresentativo della civiltà etrusca e, al contempo, una delle Ville più affascinanti del Rinascimento italiano, approfittando del fresco serale, al costo eccezionalmente scontato di 4 euro (con le riduzioni e le gratuità previste per legge, nell’ambito delle manifestazioni “Etrusco di sera…”). L’ingresso è gratuito per i titolari dell’abbonamento, che può essere sottoscritto anche al momento del primo ingresso e che offre molte altre opportunità.

È gradita la prenotazione, entro le ore 12.00 del giorno di ciascuna conferenza a mn-etru.comunicazione@beniculturali.it

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *