L’oasi a lungotevere delle Navi

View this post on Instagram

I #muraglioni sono costruiti nell’ultimo quarto dell’Ottocento per impedire le esondazioni del #Tevere. Al completamento dei lavori, per favorire la flora autoctona e la fauna stanziale e di passaggio, si decise di non fare nessun tipo di manutenzione nel tratto #PonteRisorgimento #PonteMatteotti, di fronte a #PalazzoMarina. Risultato è che la banchina è oggi scomparsa tra arbusti e alberi ad alto fusto e il muraglione di tufo è colonizzato da numerose piante spontanee (grandi alberi di fico, per esempio, che ormai debordano su #LungoteveredelleNavi). Approfondisci su www.roma2pass.it. #roma2pass #flaminio1 #quartiereflaminio #romanord #passeggiateromane #lungotevere Foto di @romaslowtour che ringraziamo

A post shared by Roma2pass (@roma2pass) on

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *