Prossima conferenza a Villa Giulia sugli Ori Castellani

Il prossimo mercoledì 25 settembre alle 17:00, nella Sala della Fortuna del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, si terrà la conferenza GLI ORI DI VILLA GIULIA sulla moda del “gioiello archeologico” nella Roma dell’Ottocento.  La conferenza e organizzata da Roma2pass nell’ambito del ciclo La valle di Villa Giulia ed  è tenuta dalla dott.ssa Ida Caruso e dal dott. Enrico Butini.

Nella cinquecentesca Sala delle Arti e delle Scienze del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, è allestita la Collezione di ori Castellani, la famosa famiglia di orafi e di antiquari romani dell’Ottocento e del primo Novecento.

I Castellani si ispiravano alle oreficerie riportate alla luce durante gli scavi archeologici del XVIII e del XIX secolo, ma le rinnovavano e aggiungevano motivi, come monete antiche e micromosaici e applicavano pietre semi preziose ed ambra. La raccolta è ordinata cronologicamente. Tra i gioielli provenienti dalla tomba Galeassi o Castellani (inizi VII secolo a.C.), trovata a Palestrina nel 1861, sono in mostra un pettorale in oro e ambra, orecchini a fascia e fibule a sanguisuga. Tra i gioielli arcaici, (inizi VI – inizi V secolo a.C.), ci sono orecchini a bauletto, fibule ad arco figurato e anelli a castone decorati con figure. La produzione orafa tardo-classica ed ellenistica, etrusca e della Magna Grecia è rappresentata da corone auree, da orecchini e da collane con pendenti. Più sobrie sono le oreficerie romane, anche in argento e con elementi di ambra grezza. Sono presenti gioielli tardo antichi e barbarici, con decorazioni stilizzate, con gemme appena sbozzate, con vetri colorati o pietre dure. La Collezione comprende pezzi di arte orafa italiana, databili fra i secoli XIII e XIX, un gruppo di moderne oreficerie degli Appennini abruzzesi (secondo i Castellani erano un bottino di briganti), gioielli dell’Estremo Oriente e del Nuovo Mondo.

La durata è di circa 90 minuti.
L’evento è aperto a tutti,  fino a esaurimento posti. I Soci possono quindi invitare amici interessati alle iniziative Roma2pass.
Non è prevista la prenotazione.
La partecipazione alla conferenza è gratuita ma non prevede l’accesso dei partecipanti al Museo e alla villa. Tale accesso è possibile secondo bigliettazione e gli orari indicati nel sito web del Museo.

Taggato . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi