Accademia Britannica

pi5-accademia-britannicaL’Accademia Britannica, il cui vero nome è BSR British School at Rome, è in via Antonio Gramsci  91, in un imponente edificio neoclassico sulla piazza Simone de Bolivar, in posizione dominante rispetto a piazzale Thorvalsen e viale delle Belle Arti.
La BSR è fondata dalla British Academy nel 1901, per favorire le ricerche archeologiche e gli studi in Roma e in Italia da parte di cittadini britannici.

Nel 1911, la British Academy realizza il padiglione britannico a Valle Giulia, nella sezione Belle Arti dell’Esposizione universale. Terminata l’Esposizione, il terreno su cui sorgeva il padiglione è concesso in forma perpetuo al Regno Unito a condizione che fosse utilizzato esclusivamente come centro per l’archeologia e le belle arti.

Nel 1916, dopo significative modifiche all’originario padiglione da parte di Sir Edwin Lutyens, l’Accademia si trasferisce nell’attuale sito in via Antonio Gramsci, a Valle Giulia.

Nel 2002 gli spazi del teatro e della galleria sono stati aperti dal Presidente, sua Altezza Reale Principessa Alessandra. Nel 2004 l’Accademia è stata oggetto di un completo restauro.

L’attività archeologica dell’Accademia è stata dominata da due grandi direttori: Thomas Ashby (1906-1925) e John Ward-Perkins (1945-1974). Sono parte della storia dell’Accademia numerosi artisti di successo e ben stimati dalla critica: Thomas Monnington, Winifred Knights, John Skeaping, Mark Wallinger, Geoff Uglow.

Nei suoi più di cento anni di vita le attrezzature a disposizione degli ospiti della scuola sono state estese e rese moderne in modo sostanziale. Ultimi generosi aiuti sono arrivati dal  Packard Humanities Institute e da Lord e Lady Sainsbury of Preston Candover’s Linbury Trust.

La British Academy è ancora l’ente centrale, a Londra, che coordina l’attività della BSR.

Sito ufficiale: www.bsr.ac.uk/it

Nei dintorni: Valle Giulia, Villa Giulia, Villa Borghese, Facoltà di Architettura, Galleria Nazionale d’Arte Moderna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *