Accademia d’Egitto

Accademia d'EgittoL’Accademia d’Egitto a Roma è in via Omero 4, in una posizione panoramica davanti all’Accademia Britannica che sorge sull’opposto versante di Valle Giulia. L’Accademia è adiacente a Villa Borghese ma il verde alle sue spalle appartiene a Villa Strohl Fern.

MAPPA PINCIANO 5 (zona da Villa Taverna a Villa Giulia)

La Reale Accademia Egiziana di Belle Arti nasce a Roma nel 1929 e ha la sua prima sede nella Casina dell’Orologio nel cuore di Villa Borghese. Nel 1930 è trasferita in uno storico edificio alle porte del parco di Colle Oppio, a pochi passi dal Colosseo. L’artista Sahab Refaat Almaz, inviato a Roma per i suoi studi da re Fouad I, è il primo responsabile dell’Accademia. Nello stesso anno il Governo Italiano propone la donazione al Governo Egiziano di un appezzamento di terreno a Valle Giulia per costruire la sede dell’Accademia d’Egitto chiedendo in cambio un appezzamento di terreno al Cairo a scopo culturale. In articolare, è offerto all’Egitto un terreno prospiciente piazza Josè de San Martin, nel cuore di Valle Giulia, alle porte di Villa Borghese.

Nel 1961, con una grande cerimonia con la partecipazione di importanti personalità di entrambi i paesi, si pongono le basi per la costruzione dell’edificio.

Accademia d'EgittoIl palazzo è completato nel 1965 e le attività culturali iniziano nella nuova sede l’anno dopo. Nello stesso anno viene individuata nei pressi dell’Accademia una piccola piazza cui viene dato il nome del celebre poeta egiziano Ahmed Shawqi, conosciuto come il “Principe dei Poeti”, la cui statua, creata dall’artista egiziano Gamal Al Segeini domina oggi la piazza. Sulla statua possiamo leggere un verso di una sua poesia:“Sosta in Roma, e contempla, e attesta che il regno dell’universo ha un supremo suo Re”.

All’inizio del 2008 l’Accademia di Egitto ha dato il via a un progetto di ristrutturazione su larga scala della sua sede di Roma. Il piano ha portato alla realizzazione di interventi strutturali architettonici importanti, volti a fare dell’Accademia stessa un simbolo della storia e della civiltà egiziane. L’inaugurazione e la nuova apertura al pubblico avviene nel 2010.

Gli spazi comprendono un museo dedicato all’antica civiltà egizia (il primo Museo Egizio a Roma), spazi espositivi che ospitano mostre di pittura, scultura, fotografia, ceramica e grafica di noti artisti egiziani, giovani talenti e artisti italiani, nel caso questi ultimi abbiano un particolare legame con l’Egitto, una biblioteca con volumi ed enciclopedie dedicati alla letteratura, all’archeologia, all’egittologia e alla storia, una sala cinematografica che ospita rassegne cinematografiche, spettacoli di musica e danza popolare, concerti di musica classica e araba, nonché conferenze di egittologia, storia, letteratura e archeologia.

Negli anni alla direzione dell’Accademia si sono succedute personalità di prestigio del mondo della cultura, dell’architettura, delle arti e della letteratura.

Sito ufficiale: www.accademiaegitto.org

I commenti sono chiusi