Accademia Nazionale d’Arte Drammatica

L’Accademia di Arte Drammatica Silvio D’Amico si trova in via Vincenzo Bellini 16. L’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio D’Amico” è fondata a Roma nel 1936 dal teorico teatrale, critico e scrittore italiano Silvio D’Amico, amico di Luigi Pirandello e Jacques Copeau, insieme a  Orazio Costa e Marisa Fabbri, e a lui è stata intitolata dopo la sua morte. Attualmente è presieduta da Caterina d’Amico e diretta da Daniela Bortignoni.

Silvio d’Amico fonda l’Accademia su una nuova idea di teatro, superando il modello teatrale incentrato esclusivamente sull’arte del grande attore, e introducendo l’interpretazione moderna, basata sull’armonica relazione di tutti gli elementi che contribuiscono a formare uno spettacolo. Da qui il concetto di “regia” che l’Accademia ebbe il merito di importare nel panorama teatrale italiano. Il suo progetto didattico è da sempre ispirato a un concetto di laboratorio e sperimentazione che permette agli allievi di confrontarsi con diverse metodologie di grandi Maestri della scena italiana e internazionale.

I metodi di indagine critica, di ricerca e di pedagogia dei fondatori, il cui insegnamento continua attraverso successori formati alla loro scuola, sono stati perfezionati dagli stessi insegnanti dell’accademia.

Gli attori dell’Accademia hanno dato non solo un contribuito al prestigio del teatro italiano ma anche al cinema internazionale. I seguenti nomi sono solo un esempio degli attori famosi che hanno frequentato l’Accademia nel passato: Anna Magnani, Vittorio Gassman, Giancarlo Giannini, Nino Manfredi, Monica Vitti, Glauco Mauri, Gian Maria Volontè, Roberto Herlitzka, Michele Placido e Remo Girone; e più di recente: Sergio Castellitto, Margareth Mazzantini, Anna Marchesini, Sergio Rubini, Luca Zingaretti, Margherita Buy, Sabina Guzzanti, Alessio Boni, Luigi Lo Cascio, Fabrizio Gifuni, Pierfrancesco Favino, Michele Riondino, Luca Marinelli, Silvia d’Amico, Lucrezia Guidone e Fabrizio Falco.

Tra i registi ricordiamo: Luigi Squarzina, Giorgio De Lullo, Andrea Camilleri, Luca Ronconi, Carmelo Bene, Mario Missiroli, Gabriele Lavia, Giorgio Barberio Corsetti, Armando Pugliese, Giorgio Pressburger, Walter Pagliaro, Sergio Rubini, e di recente Emma Dante, Arturo Cirillo e Massimiliano Civica.

Con la riforma del settore artistico-musicale del 1999, l’accademia è entrata a far parte del comparto dell’Alta Formazione Artistica e Musicale, come “istituzione di alta cultura” di livello universitario per la formazione di attori e registi di teatro. Finanziata congiuntamente dal MIUR (Ministero dell’istruzione università e ricerca) e dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, l’accademia rilascia diplomi accademici di primo livello (equipollenti alla laurea) e di secondo livello (equipollenti alla laurea magistrale). L’ammissione degli allievi è programmata, in rapporto alle capacità strutturali dell’istituto e alle possibilità di assorbimento professionale.

L’accademia svolge inoltre attività di spettacolo, di studio e ricerca e di promozione culturale.

L’Accademia ha tre sedi a Roma: la sede principale è in via Vincenzo Bellini 16, il Centro Studi Casa Macchia è a pochi metri, in via Guido d’Arezzo 23, mentre iTeatro Studio Eleonora Duse, dove hanno luogo i saggi e le esercitazioni, è in via Vittoria 6 (nel tridente di piazza del Popolo).

Pagina ufficiale: www.accademiasilviodamico.it/

Per approfondire: www.criticagiornalistica.it/chi_siamo.htmlit.wikipedia.org/wiki/Accademia_nazionale_d%27arte_drammatica

Nei dintorni: piazza Verdi, Poligrafico dello Stato, via Giovanni Paisiello,

I commenti sono chiusi