Targhe a Sant’Agnese

Nel complesso monumentale di Sant’Agnese ci sono diverse targhe che ricordano fatti avvenuti nel passato prossimo o remoto.   

  • una targa (DOVE STA?) in memoria delle persone che hanno generosamente contribuito al restauro della basilica: il Cardinale Arcivescovo di Chicago Samuele Stritch, la famiglia Cavallucci, Adele Imma Franchina, l’architetto Virgilio Marchi, l’ingegnere Giacomo Medici, Costantina Ricciuti, il dottor Venanzio Tarroni, l’ingegnere Antonio Valenti, la baronessa Maria Pasini Spinola Di Bardi e il barone Antonio Morgante D’Alì.
  • una targa (DOVE STA?) che ricorda quattordici militari piemontesi caduti il 20 settembre 1870 nell’attacco attraverso la Breccia di Porta Pia. La targa è qui perche i caduti furono sepolti qui prima di essere successivamente trasferiti sul Gianicolo.

All’ingresso del complesso di Sant’Agnese sulla via Nomentana, ci sono due targhe che ricordano come in questo complesso Eugenio Pacelli, durante un ritiro spirituale nel 1894, ricevette la vocazione che lo portò a diventare sacerdote e successivamente papa con il nome di Pio XII. Le due targhe sono una in italiano ed una in latino. (fonte: www.rerumromanarum.coml).

Nel giardino davanti alla facciata della chiesa c’è infine la grotta di Lourdes.

Torna alla pagina complesso monumentale di Sant’Agnese.

I commenti sono chiusi