Edifici in via Mancini

Su via Pasquale Stanislao Mancini, tra via Giuseppe Pisanelli e via Emanuele Gianturco, ci sono due case per abitazione costruite in stile barocchetto romano che si fanno notare per le loro decorazioni estremamente varie e fantasiose. Le due palazzine hanno l’ingresso in via Giuseppe Pisanelli .. e in via Pasquale Stanislao Mancini 12.

MAPPA FLAMINIO 1 (zona da Porta del Popolo a Belle Arti)

Le due case per abitazione in via Pasquale Stanislao Mancini sono stati costruiti nel 1924 dall’architetto Ghino Venturi, lo stesso che si era occupato di ricostruire il Prospetto Barocco sul Camopidoglio.

Gli edifici si fanno notare per gli elementi decorativi: bugnato, bassorilievi, stemmi araldici, putti (tutto rigorosamente in stucco), imponenti portali, bow-window, torri angolari, ecc. “Venturi realizza l’edificio utilizzando una decorazione di schietta tradizione toscana, che viene continuamente rammentata nei portoni decorati con putti che reggono festoni colmi di frutta e sovrastati da chiavi d’arco trasmutate in mascheroni dalla doppia natura umana e ferina. Venturi è particolarmente attento al trattamento plastico della parete muraria basamentale, che imita il bugnato rustico ispirato alla tradizione rinascimentale fiorentina e riproduce solchi che enfatizzano la superficie irregolare del paramento stesso. I frontoni finestrati che vivacizzano la soluzione del tetto e l’inserimento di bow-window che rompono la monotonia verticale dei prospetti, sono espliciti richiami alla tradizione architettonica d’Oltralpe.” (tratto da Architettura e Arti decorative, IV, fasc. 2, 1924-25, p. 94-96).

I due edifici sono stati costruiti dai Florio. La figlia del costruttore sposa il conte Orsolini Cencelli, responsabile della bonifica Pontina.

Nel palazzo con ingresso in via Guseppe Pisanelli era andato ad abitare da pochi mesi Giacomo Matteotti, parlamentare socialista, e da lì esce la mattina 10 giugno del 1924 per non farvi più ritorno. Nel secondo palazzo è nato l’attore Kim Rossi Stuard.

Nei dintorni: Villa Helene, edificio di Giulio Gra in via Flaminia 79, Ponte Matteotti, Explora,

I commenti sono chiusi