Film: Ladri di biciclette

Ladri di biciclette è un film del 1948, diretto da Vittorio De Sica con Lamberto Maggiorani, Enzo Stajola, Lianella Carrell, Elena Altieri, Gino Saltamerenda, Vittorio Antonucci, Giulio Chiari, Michele Sakara.  (1)

Antonio Ricci festeggia con la famiglia il lavoro che ha ottenuto faticosamente: attacchino di manifesti del cinema. La famiglia riscatta dal banco dei pegni la bicicletta e Antonio va a lavorare. Sta incollando il manifesto di Gilda quando gli rubano la bicicletta. Cerca di rincorrere il ladro ma inutilmente. Disperato inizia un’impossibile ricerca insieme a suo figlio Bruno. Il povero Antonio le tenta tutte, compresa la visita a una medium. Un giorno crede di vedere il ladro, lo blocca e chiama un carabiniere. Col militare perquisisce la poverissima casa del presunto ladro, che al momento cruciale ha un attacco di epilessia. Sempre più disperato Antonio decide di rubare a sua volta una bicicletta. Ma non è il suo mestiere: viene rincorso e preso dalla folla. Lo porterebbero in questura se non fosse per l’intervento di Bruno, che commuove la gente e si porta via il papà per mano. (2)

Scena:   Siamo verso la fine del film: Antonio (Lamberto Maggiorani) e il piccolo Bruno (Enzo Stajola) vagano per la citta’ nell’ormai disperata ricerca della bicicletta. Qui li vediamo attraversare il lungotevere Flaminio (il piccolo Bruno quasi finisce sotto una macchina), per dirigersi verso la scalinata di Via Pietro da Cortona. Si notino i bifilari sulla sinistra: sono quelli della linea del filobus n.138 operativa dal 1937, fra le prime linee filoviarie in assoluto a entrare in funzione. Oggi la strada è a scorrimento veloce ogni mezzo pubblico sarebbe d’ostacolo a quelli privati che purtroppo si sono presi tutta la scena [….]. (1)

Luogo:  Lungotevere Flaminio

Fonti:

  • [1]  Roma si gira, Mauro D’Avino e Lorenzo Rumori, Gremese Editore
  • [2]   https://www.mymovies.it/film/1948/ladridibiciclette/

Video:   https://www.youtube.com/watch?v=25h0ryhSVSA

Scena: LA BICICLETTA NON C’E’ PIU’ In Ladri di biciclette lo Stadio Torino è il luogo nei pressi del quale, nel finale, il protagonista, disperato perché non trova più la sua, ruba maldestramente una bicicletta.

Luogo: davanti all’ingresso dello Stadio Nazionale in viale Tiziano

I commenti sono chiusi