Notturno sulla via Salarìa di Giovanni Stradone

Notturno sulla via Salarìa di Giovanni Stradone, del 1945, è un olio su tela (cm 93 x 67), oggi in una collezione privata a Roma.  

L’angolo ripreso è riconoscibile: ci troviamo in largo Benedetto Marcello nel tratto di via Salaria che va da viale Regina Margherita a Villa Borghese. Nel palazzo al centro si trovava il cinema Holiday, a sinistra l’Hotel Beverly Hills.

Qui il pennello di Stradone ci offre visioni di una città marginale ed anonima. Una città «laica» il cui fascino non deriva dalla storia, dal tempo, dai misteri della fede o dai prodigi dell’arte, ma dalla sua umanità, che sporca le strade, costruisce brutte case, si ama e si ammazza. Di notte il pittore gira per le vie di una città che ha ancora negli occhi gli orrori e le devastazioni della guerra, ma la materia del quadro è graffiata e morsa da un dolore più antico, che solo il silenzio può consolare.

Bibliografia: Valerio Rivosecchi e Antonello Trombadori “Roma appena ieri nei dipinti degli artisti italiani del Novecento

I commenti sono chiusi