Sabato 14 dicembre, una passeggiata Roma2pass a Villa Strohl Fern

Sabato 14 dicembre alle 10:00, il Liceo Chateaubriand di Roma e AMUSE invita i soci a una passeggiata Roma2pass nei giardini di Villa Strohl Fern.

Villa Strohl Fern è un posto magico e inaccessibile, situato al centro di Roma, vicino Villa Borghese e a due passi da piazzale Flaminio. Molti romani non sanno nemmeno dove sia, ma basta percorrere la via Flaminia, all’altezza del piazza della Marina, per vedere, il alto a sinistra sopra il Borghetto Flaminio, un pettine di pini che si stagliano sul cielo.  Quei pini fanno appunto parte di Villa Strohl Fern che si estende da via di Villa Ruffo a Villa Giulia. Un posto magico, dove l’arte è stata di casa per poco meno di un secolo grazie a uno strano “padrone di casa”, straniero e di pessimo carattere, ma che a fine Ottocento decide di fermarsi a Roma e creare un luogo dove accogliere gli artisti, aiutarli a vivere e permettere loro di concentrarsi sul proprio lavoro.  In quel periodo a cavallo tra Ottocento e Novecento, centinaia di artisti sono stati ospitati da Alfred Strohl Fern in decine di casette-studi appositamente costruite nel parco incantato della sua grande villa.

Oggi la villa è di proprietà della Francia e trasformata in una scuola, ospita infatti la sede romana della scuola francese Licèe Chateaubriand. Per gentile concessione del direttore del Licèe, la mattina di sabato 14 dicembre, quando la scuola è chiusa, faremo una passeggiata nel parco e racconteremo dell’atmosfera incantata di un secolo fa quando personaggi come Rainer Maria Rilke, Carlo Levi, Francesco Trombadori a molti altri, passeggiavano per quegli stessi viali. Per avere maggiori informazioni sulla villa cliccate su Villa Strohl Fern. o sul sito del Licèe.

La durata è di circa 90 minuti. La partecipazione è gratuita. L’evento è riservato ai Soci in regola con il pagamento della Quota annuale e a chi si iscrive ad AMUSE (per associarsi o associare un’altra persona basta compilare e inoltrare il modulo di adesione e versare la quota sociale annuale di € 15,00 prima dell’evento).

La prenotazione è obbligatoria, entro il 11/12, e personale, perchè AMUSE deve consegnare in anticipo la lista dei nomi dei partecipanti. Per prenotare,  fare Login, andare nella pagina dell’evento e cliccare sul pulsante [Invia la tua prenotazione] che compare in fondo a questa pagina (solo dopo aver fatto Login). In caso di problemi, prenotare scrivendo una mail a roma2pass@gmail.com (o rossimarcelligmail.com)

AMUSE ringrazia la dirigenza del Lycèe Chateaubriand.

Giovedì pomeriggio conferenza Roma2pass a Villa Giulia sull’Esposizione Universale del 1911

Giovedì prossimo 24 ottobre alle 17:00 il prof. Giorgio Ciucci ci raccontanterà la storia dell’Esposizione Universale del 1911 e in particolare la storia della sezione dedicata alle Belle Arti che si tenne a Roma a Valle Giulia. La conferenza è tenuta dale organizzata da Roma2pass nell’ambito del ciclo “La valle di Villa Giulia”, si tiene nella Sala della Fortuna del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia.

Nel cinquantenario dell’Unità l’Italia si presenta alle Nazioni Europee con l’’Esposizione Universale del 1911, convinta della forza della propria cultura e di quella che si nasconde nelle diverse regioni del Paese.

L’Esposizione del 1911 prevede a Roma: una mostra regionale ed etnografica allestita nella piazza d’Armi, futuro quartiere della Vittoria, con edifici di Marcello Piacentini e con i Padiglioni regionali; una mostra internazionale di belle arti a Valle Giulia, con l’edificio di Cesare Bazzani, oggi Galleria Nazionale e i padiglioni di molti Paesi (Stati Uniti, Inghilterra, Serbia, Giappone, Francia, Ungheria, Belgio, Germania, Russia, ecc.); una mostra archeologica alle Terme di Diocleziano; mostre retrospettive a Castel Sant’Angelo (topografia romana, numismatica, epigrafia, arte medievale, stoffe, strumenti, fotografie); mostra dell’Agro Romano in zona vicina al Tevere.

Nonostante la provvisorietà della maggior parte delle realizzazioni, l’Esposizione di Belle Arti a Valle Giulia lascia un segno forte nel tessuto urbano tra Villa Borghese e il Tevere. In particolare, nel territorio allora denominato Vigna Cartoni, dietro Villa Giulia, fino a allora destinato a uso agricolo. In vista dell’evento un team di architetti guidati da Cesare Bazzani modifica drasticamente tutto il territorio, dandogli una funzione pubblica e creando la viabilità fino ad allora inesistente. Oltre al Palazzo delle Esposizioni, oggi sede della Galleria Nazionale, nasce in quegli anni, il Ponte Risorgimento e il viale delle Belle Arti.

Per approfondire i luoghi: MAPPA PINCIANO 5,

La durata è di circa 90 minuti.
La partecipazione è gratuita.
L’evento è aperto a tutti,  fino a esaurimento posti. I Soci quindi possono invitare amici interessati alle iniziative Roma2pass.
La partecipazione alla conferenza è gratuita ma non prevede l’accesso dei partecipanti al Museo e alla villa. Tale accesso è possibile secondo bigliettazione e gli orari indicati nel sito web del Museo.

AMUSE ringrazia il prof. Giorgio Ciucci e la direzione del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia per aver reso possibile l’evento.

Vai alla pagina dell’evento

Sabato mattina: Passeggiata Roma2pass con il prof. Stefano D’Avino nel quartiere Trieste

Sabato 19/10 alle 10:30, passeggiata Roma2pass con il prof. Stefano D’Avino nel quartiere Trieste, e in particolare della zona di piazza Verbano, alla ricerca della sua identità attraverso l’analisi degli spazi pubblici e delle attrezzature urbane a disposizione dei cittadini.

La sistemazione del nucleo storico del quartiere Trieste prese inizio con il piano regolatore del 1909 che avviò un intenso processo di edificazione nelle aree esterne alla cinta Aureliana, necessario ad accogliere la grande quantità di persone che, provenienti dalle diverse regioni d’Italia, sarebbero di li a poco giunte a Roma per impiegarsi negli uffici della nuova Capitale.
Tra il 1918 ed il 1925 si diede avvio ad un vasto programma di costruzioni nell’area compresa tra la via Salaria e la via Nomentana, lungo via Tagliamento e corso Trieste. Nel perimetro di Villa Lancellotti, nell’ambito di un diffuso processo di lottizzazione che avrebbe interessato sostanzialmente tutte le ville patrizie che circondavano il centro della città (ad eccezione di Villa Borghese), fra il 1925 ed il 1926 nacque l’attuale quartiere intorno a piazza Verbano.
Un’area urbana dal forte carattere identitario, caratterizzato da un’originaria integrazione fra spazi residenziali, spazi sociali e verde pubblico; un’architettura capace di accogliere (e, per certi versi, consolidare) gli importanti processi di mutamento sociale in atto a Roma nella prima metà del Novecento.
Il ‘senso del luogo’ è significato da elementi urbani dalla forte connotazione identitaria e, insieme, da un’evidente integrazione: la piazza, la chiesa, la scuola, il parco; un carattere che, nonostante le trasformazioni tipologiche imposte nel dopoguerra dalla speculazione edilizia, appare ancora assolutamente percepibile nel quartiere.

La durata è di circa 90 minuti.
La partecipazione è gratuita.
L’evento è riservato ai Soci in regola con il pagamento della Quota annuale e a chi si iscrive ad AMUSE (per associarsi o associare un’altra persona basta compilare e inoltrare il modulo di adesione. Per perfezionare l’iscrizione bisogna versare la quota sociale annuale di € 15,00 prima dell’evento).
La prenotazione è gradita. Per prenotare,  andare sulla pagina dell’evento dopo aver fatto Login. In caso di problemi scrivere a roma2pass@gmail.com

Appuntamento a piazza Verbano davanti alla Farmacia Verbano.

Si prega coloro che scatteranno delle foto durante l’evento di pubblicarle su Instagram con l’hashtag #roma2pass oppure inviarle a roma2pass@gmail.com in modo che possano essere pubblicate in questa pagina. Per sapere di più su questo argomento cliccare qui.

Prossima conferenza a Villa Giulia sugli Ori Castellani

Il prossimo mercoledì 25 settembre alle 17:00, nella Sala della Fortuna del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, si terrà la conferenza GLI ORI DI VILLA GIULIA sulla moda del “gioiello archeologico” nella Roma dell’Ottocento.  La conferenza e organizzata da Roma2pass nell’ambito del ciclo La valle di Villa Giulia ed  è tenuta dalla dott.ssa Ida Caruso e dal dott. Enrico Butini.

Nella cinquecentesca Sala delle Arti e delle Scienze del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, è allestita la Collezione di ori Castellani, la famosa famiglia di orafi e di antiquari romani dell’Ottocento e del primo Novecento.

I Castellani si ispiravano alle oreficerie riportate alla luce durante gli scavi archeologici del XVIII e del XIX secolo, ma le rinnovavano e aggiungevano motivi, come monete antiche e micromosaici e applicavano pietre semi preziose ed ambra. La raccolta è ordinata cronologicamente. Tra i gioielli provenienti dalla tomba Galeassi o Castellani (inizi VII secolo a.C.), trovata a Palestrina nel 1861, sono in mostra un pettorale in oro e ambra, orecchini a fascia e fibule a sanguisuga. Tra i gioielli arcaici, (inizi VI – inizi V secolo a.C.), ci sono orecchini a bauletto, fibule ad arco figurato e anelli a castone decorati con figure. La produzione orafa tardo-classica ed ellenistica, etrusca e della Magna Grecia è rappresentata da corone auree, da orecchini e da collane con pendenti. Più sobrie sono le oreficerie romane, anche in argento e con elementi di ambra grezza. Sono presenti gioielli tardo antichi e barbarici, con decorazioni stilizzate, con gemme appena sbozzate, con vetri colorati o pietre dure. La Collezione comprende pezzi di arte orafa italiana, databili fra i secoli XIII e XIX, un gruppo di moderne oreficerie degli Appennini abruzzesi (secondo i Castellani erano un bottino di briganti), gioielli dell’Estremo Oriente e del Nuovo Mondo.

La durata è di circa 90 minuti.
L’evento è aperto a tutti,  fino a esaurimento posti. I Soci possono quindi invitare amici interessati alle iniziative Roma2pass.
Non è prevista la prenotazione.
La partecipazione alla conferenza è gratuita ma non prevede l’accesso dei partecipanti al Museo e alla villa. Tale accesso è possibile secondo bigliettazione e gli orari indicati nel sito web del Museo.

Roma2pass riparte

La prossima settimana ripartono le iniziative Roma2pass, clicca qui per vedere la LOCANDINA degli EVENTI Roma2pass.

Nel ciclo di conferenze Roma2pass, tenute mensilmente nella Sala della Fortuna di Villa Giulia, l’obiettivo è quello di porre in evidenza il patrimonio culturale del Museo Nazionale Etrusco, nella cui sede AMUSE svolge attività dal 2018. In questo modo si vuole contribuire a far diventare la villa-museo uno spazio frequentato e amato dai cittadini, al di là del valore del patrimonio storico-culturale in essi esposto. Con la conferenza del 25 settembre, GLI ORI DI VILLA GIULIA,  esploreremo il mondo dei Castellani, appassionati collezionisti di antichità, raffinati cultori del mondo archeologico ed eccellenti orafi. In quella di ottobre, L’ESPOSIZIONE UNIVERSALE DEL 1911, il prof. Giorgio Ciucci ci illustrerà il significato e i contenuti della Esposizione Universale svolta a cinquanta anni dalla Unità d’Italia e, in particolare, della mostra internazionale di belle arti organizzata nella valle di papà Giulio III. Con la conferenza di novembre a Villa Giulia, LE CATACOMBE DEI MONTI PARIOLI, portiamo all’attenzione dei soci alcuni complessi catacombali, oggi non visitabili, che esprimono la ricchezza del patrimonio storico-archeologico dell’area, in un momento in cui anche le istituzioni competenti si stanno adoperando per presentare tale patrimonio di Roma ai cittadini (il prossimo 12  ottobre 2019 sarà la “Giornata delle Catacombe”).

Un rapporto con Valle Giulia esprime anche la prima delle passeggiate Roma2pass, DA SANT’ANDREA ALLO STADIO FLAMINIO. Sant’Andrea infatti è un piccolo cammeo architettonico del Vignola voluto da papa Giulio III e il giardino in cui si trova  è stato realizzato nel Novecento dove si estendevano i giardini cinquecenteschi della Vigna Bassa di Villa Giulia. Questa passeggiata finirà con un aperitivo di “socializzazione”. I luoghi prescelti per le altre due passeggiate Roma2pass, CORSO TRIESTE E DINTORNI e DA PIAZZA BOLOGNA A PIAZZA DELLE CROCIATE hanno legami forti con la cultura storica e urbanistica della città. La prima passeggiata si sviluppa in una zona prevalentemente residenziale, ricca di parchi,  presenze archeologiche e artistiche, nel nucleo storico del quartiere Trieste in cui è ancora evidente l’impronta del Piano Regolatore del 1909, varato  dalla giunta Nathan e firmato dall’architetto Edmondo Sanjust di Teulada. Anche l’area di piazza Bologna, in cui si svolge la seconda passeggiata, è stata disegnata con il Piano del 1909. Dalla piazza, dopo il racconto delle vie convergenti su di essa, ci avvieremo in strade in cui sono ancora evidenti le ferite dei bombardamenti dei 1943, alla scoperta di quel piccolo gioiello che è il quartiere popolare chiamato “delle Crociate” (dal nome delle vie che lo attraversano): una “piccola Garbatella” nel quartiere Nomentano poco nota nel quadro architettonico cittadino.

Nel programma sono inserite due presentazioni di libri, che verranno svolte nella sede della Biblioteca Flaminia di via Fracassini: la prima, PASSEGGIATA VIRTUALE SU VIA FLAMINIA, seguirà le tracce del libro “Via Flaminia, da Porta del Popolo a Belle Arti” della collana curata dalla nostra Associazione. Nella seconda si parlerà del libro “Avevamo pudore di essere felici”, che ci induce a riflettere sulla importanza degli spazi pubblici come luoghi di incontro della comunità cittadina.

Abbiamo infine inserito nel programma anche una VISITA AL QUIRINALE seguendo il suggerimento di molti Soci che hanno manifestato interesse per le visite guidate organizzate nello splendido complesso. L’evento Roma2pass, a pagamento, ha una durata eccezionale di più di due ore in cui visiteremo l’intero complesso: il piano nobile, il piano terra, i giardini, l’esposizione delle carrozze e del vasellame.

Speriamo di vedervi numerosi

Metti Roma2pass sul tuo telefonino

Per seguire con più facilità le attività Roma2pass, metti l’icona Roma2pass sulla home page del tuo telefonino e del tuo PC.

Per farlo basta:

  1.  Andare alla pagina www.roma2pass.it
  2. Cliccare in alto a destra per visualizzare la lista dei comandi
  3. Scorrere la lista e cliccare su: “Aggiungi alla schermata Home”
  4. Confermare l’operazione

Fatto! Sulla tua home Page compare il logo di Roma2pass: cliccaci sopra e entra nel sito.

Invito ad AMUSEstate 2019

Care socie AMUSE, cari soci, cari simpatizzanti,

siamo lieti di invitarvi con i vostri amici all’edizione 2019 di AMUSEstate, la festa di inizio estate della nostra associazione, che si terrà martedì 25 giugno come sempre nel teatro e nel prato antistante djel complesso Caritas di Villa Glori. Non Continue reading

L’Acqua Vergine e Villa Giulia con Roma2pass

Giovedì 13 giugno alle 17:00, conferenza L’ACQUA VERGINE E VILLA GIULIA  sulle fontane di Villa Giulia e sull’acquedotto dell’Acqua Vergine.  La conferenza e organizzata da Roma2pass nell’ambito del ciclo “La valle di Villa Giulia”, si svolge nella Sala della Fortuna del Museo Nazionale Etrusco ed  è tenuta da Marcello Forgia, dello staff del Museo Nazionale Etrusco e da Pietro Rossi Marcelli (AMUSE).

Per saperne di più Pagina dell’evento

 

Roma2pass alla scoperta del Policlinico

Giovedì 6 giugno alle 17:30, Roma2pass andrà alla scoperta del Policlinico. L’evento è organizzato dal Socio AMUSE prof. Gianfranco Carrara che ringraziamo. Nella conferenza saranno illustrate la storia e le vicissitudini edilizie del Policlinico Umberto I dalla progettazione preliminare del 1888 ad oggi, presentate con proiezioni. Seguirà da una passeggiata illustrativa nel comprensorio.
Per saperne di più Pagina dell’evento

 

Visita Roma2pass alla mostra di Alberto Burri


Giovedì 30 maggio alle 14:30, Visita guidata alla mostra “La ferita della bellezza. Alberto Burri e il Grande Cretto di Gibellina” nel Museo Carlo BilottiAranciera di Villa Borghese, situato nel cuore di Villa Borghese, a cura della dott.ssa Laura Panarese.
Per saperne di più vai alla PAGINA DELL’EVENTO