Ministero delle Infrastrutture

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti è in via Nomentana 2.

MAPPA della Zona Nomentano 1 (lungo via Nomentana

Nel 1909 fu approvato il progetto di Pompeo Passerini relativo alla nuova sede del ministero dei Lavori pubblici, da erigersi sull’area della villa Patrizi fuori Porta Pia, dal 1907 di proprietà dell’Ente delle ferrovie dello Stato cui era stata affidata la realizzazione. Il cantiere subì ritardi e rallentamenti anche a causa della guerra: ultimato nel 1925, il complesso venne ampliato nel 1931 con la costruzione di una nuova ala.

L’articolazione della planimetria in blocchi funzionali distinti – il governo, gli uffici, la biblioteca – costituisce il primo elemento di novità rispetto alla staticità delle masse che connotava i palazzi dell’architettura ufficiale. Per quanto riguarda gli apparati decorativi l’architetto attinse nuovamente al repertorio neobarocco, come sempre utilizzato con mano sicura, preferendolo al Neocinquecento romano (I ministeri di Roma capitale…, 1985, p. 87).

Ancora di Passerini è l’edificio limitrofo situato lungo il viale del Policlinico, il Palazzo delle Ferrovie, sede delle Ferrovie dello Stato Spa.

I commenti sono chiusi