Orti Sallustiani

Da piazza Fiume si segua via Calabria; al primo incrocio si gira a sinistra, lungo via Collina, che conduce a piazza Sallustio. Qui, svariati metri al di sotto dell’attuale livello stradale, si vede un’aula romana con un’alta volta. Questi resti [rif. pianta g] facevano parte del complesso degli Orti Sallustiani, un giardino pubblico che comprendeva padiglioni, templi, statue e perfino un piccolo ippodromo. Prendevano il nome dal tribuno e storico Sallustio (I secolo aC) che ne aveva patrocinato lo sviluppo. A quei tempi questo luogo si trovava fuori della città, all’esterno del circuito delle mura serviane (non essendo ancora state costruite quelle aureliane). L’obelisco romano ora alla sommità della famosa scalinata di piazza di Spagna in origine venne trovato qui, così come pure alcune famose statue, ora nel Museo Nazionale Romano e nei Musei Capitolini.
Sfortunatamente l’aula non è aperta al pubblico e se ne può solo ammirare la muratura esterna dalla piazza.

da fare

I commenti sono chiusi