Palazzo in piazza Mincio 2

In piazza Mincio 2, al centro del quartiere Coppedè, c’è un palazzo senza nome di Gino Coppedè. Il palazzo risale al 1926.

MAPPA della Zona Trieste 1 (quartiere Coppedè e dintorni)  

Questo è uno degli edifici monumentali del quartiere. probabilmente Probabilmente l’ultimo edificio di mano del Coppedè.

Ha un ingresso piuttosto bizzarro, fedele riproduzione di una scenografia del film “Cabiria” di Pastrone, del 1914. E’ caratterizzato da due aquile e fregi in liberty geometrico e floreale incisi sul travertino e una scritta in latino: INGREDERE HAS AEDES / QUISQUIS ES AMICUS ERIS / HOSPITEM SOSPITO (Entra in questo luogo chiunque tu sia sarai amico io proteggo l’ospite) poi un saluto OSPES SALVE  e una data ANNO DOMINI MCMXXVI (1926). Le pareti dell’atrio sono decorate con motivi bicromi, cavallucci marini e lucertole.

Il balconcino al primo piano è decorato con stucchi e pitture.

Una volta costruito sia i suoi interni che gli esterni del palazzo sono stati usati  come set in numerosi film (per esempio da Dario Argento).

Nei dintorni: Fontana delle Rane, Palazzi degli Ambasciatori, Palazzo del Ragno, Villini delle Fate, via Tagliamento, via Arno,

I commenti sono chiusi