Piazza della Marina

Piazza della Marina è lo slargo di via Flaminia davanti a Palazzo Marina, oggi diviso in due dalle rotaie del tram.

A circa duecento metro da Porta del Popolo, la via Flaminia si allarga e forma Piazza della Marina tra il Palazzo Marina e il Borghetto Flaminio.

Le basse costruzioni del Borghetto Flaminio su via Flaminia sono fatiscenti. Il Borghetto è probabilmente l’area di Roma più vicina al centro storico che non abbia trovato ancora una sua destinazione urbanistica. In particolare, la parte prospiciente la piazza verso destra è stata presa in affitto dalla Facoltà di Architettura e la domenica ospita un mercato delle pulci mentre nella parte a sinistra il degrado è totale.

Nel punto in cui siamo sorgeva la fonderia Barucci, che fu demolita quando fu realizzato il Palazzo Marina e la piazza in cui siamo.

Spostiamo il nostra sguardo al verde in alto, davanti a noi. Sulla destra, invisibile dietro gli alberi, Villa Ruffo, poi più bassa e vicina villa Castelnuovo, continuando a muovere lo sguardo verso sinistra vediamo sul versante della collina le case di cui abbiamo già parlato, una volta abitate da artigiani ed artisti bohemien oggi diventate abitazioni di lusso. In alto, la costruzione rossiccia è un edificio dell’istituto francese Chateaubriand dentro Villa Strohl Fern e sono di questa villa tutti i pini che vediamo spostando lo sguardo sulla sinistra.

Più avanti su via Flaminia sorge la Casina Vagnuzzi.

Nei dintorni: L’Osteria dei Pittori, via Mariano Fortuny, via Pasquale Stanislao Mancini, Explora,

Il soggetto di questa pagina è:

posizionato nella Mappa Flaminio 1,
compreso nella Zona Flaminio 1 (da piazzale Flaminio a Belle Arti),
presente nell’elenco delle Piazze nel Municipio.

I commenti sono chiusi