Piazza Fiume

E’ la piazza esterna alla antica porta Salaria, oggi demolita. Il suo nome deriva dal fatto che in tutta l’area dietro la piazza, appartenente sia al quartiere Pinciano, che al quartiere Salario e al retrostante quartiere Trieste, strade e piazza hanno il nome di fiumi d’Italia.

Piazza Fiume è sull’asse di corso d’Italia e su di essa convergono via Bergamo e via Salaria. Da piazza Fiume inizia via Salaria e l’antico vicolo delle Fontana che portava dalla porta Salaria alla via Nomentana.

In piazza Fiume sorge il palazzo della Rinascente (Franca Helg e Franco Albini 1956) e poco più il la su corso Italia, villa Calderai, una volta conosciuta come antica gelateria Fassi per via del bar aperto per decenni nel giardino.

Una volta su questo slargo fuori Porta Salaria arrivava anche l’antico vicolo delle Fontana che portava alla via Nomentana.

La strada (o piazza) in oggetto è considerata di “grande viabilità”, corrispondentemente la sua manutenzione è responsabilità dell’Unità Manutenzione Strade di Roma Capitale.

Nei Dintorni: Villa Albani, Villa Capizzucchi, Tomba Cornelia, Breccia di Porta Pia, Latrina pensile di Porta Salaria,

I commenti sono chiusi