piazza Ungheria

Piazza Ungheria è una delle principali piazze di Roma nord ai confini del quartiere Parioli con il quartiere Pinciano. Intorno alla piazza cinque viali fondamentali per la mobilità dell’area nord di Roma: viale Gioacchino Rossini, viale dei Parioli, viale Romania, via Panama e viale Liegi.

MAPPA della Zona Parioli 1 (da via Salaria a piazza Ungheria)
MAPPA della Zona Parioli 3 (Piazza delle Muse)
MAPPA della Zona Pinciano 3 (quartiere dei Musicisti)
MAPPA della Zona Pinciano 4 (da piazza Pitagora a piazza Euclide)

Piazza Ungheria è situata all’incrocio di due importanti assi viari del quartiere Pinciano-Parioli: il primo è costituito da viale Gioacchino Rossinii e viale Romania e segue il tracciato dell’anticolo vicolo di San Filippo; il secondo e costituito da viale Liegi e viale dei Parioli e fu creato ex novo al momento della creazione del quartiere. Via Panama infine nasce dalla lottizzazione del parco di Villa Heritz.

Sulla piazza sorge la chiesa parrocchiale di San Roberto Bellarmino. Dietro la chiesa, la LUISS la cui sede è in quello che fu il Casino Nobile di Villa Heritz.

In piazza Ungheria 3 sorge il Villino Panzuti, plurifamiliare, progettato nel 1920 dall’ing. Ignazio Pediconi, con stucchi, cancello e recinzione in ferro battuto e pannello di mosaico. Il corpo di fabbrica al piano terra è stato aggiunto in tempi successivi.

La piazza è considerata di “grande viabilità”, corrispondentemente la sua manutenzione è responsabilità dell’Unità Manutenzione Strade di Roma Capitale.

La piazza è stata un importante snodo tranviario: http://www.tramroma.com/tramroma/rete_urb/tram/storia/rot_perd/parioli.htm di linee che percorrevano viale Rossini, viale Liegi e viale Romania.

Cartolina di piazza Ungheria

Una cartolina di piazza Ungheria negli anni Cinquanta. Da notare: il distributore Esso a sinistra, i binari che da viale Romania vanno verso viale Rossini e viale Liegi, la rotonda del "pizzardone" in basso con le strisce che indicano la circolazione rotatoria, il giornalaio sulla piazza e l'immancabile orologio, la mancanza di ogni marcipiede aiuola...

Read more ...

Pizzardone

Quando piazza Ungheria nasce le strade confluivano tutte in un unico incrocio in mezzo alla piazza. A centro di questo incrocio di cinque strade c'era la pedana del vigile urbano (o piazzardone come si era chiama da secoli la guardia urbana). Rotonda, alta una trentina di centimetri, bianca a strisce nere, serviva al vigile con...

Read more ...

Foto esterne: https://www.romaierioggi.it/piazza-ungheria-1952/

I commenti sono chiusi