Sede sportiva dei Cavalieri di Colombo

A Roma nel Municipio II i Cavalieri di Colombo hanno una sede sportiva in lungotevere Flaminio 87, progettata nel 1934 da Ernesto Bruno La Padula aderendo ai canoni di un raffinato razionalismo, e i campi di calcio in viale delle Belle Arti, tra Sant’Eugenio e Villa Giulia. Sono loro che prima della seconda guerra mondiale hanno donato al Vaticano l’area su cui è sorta la Basilica di Sant’Eugenio.

Molti dei primi membri erano immigrati, che spesso vivevano in condizioni antigieniche e facevano i lavori più pericolosi. Una missione primaria dei Cavalieri era quella di proteggere le famiglie contro la rovina finanziaria causata dalla morte del capofamiglia e quindi, all’inizio, si sostenevano soltanto le vedove e i loro figli dopo la morte del capofamiglia.

Oggi l’Ordine offre una struttura moderna, il funzionamento di un’assicurazione professionale con un portafoglio di più di $80 miliardi di dollari di polizze a vita (in vigore a partire da giugno 2011), sostenuto da 15,5 miliardi dollari in asset, e tiene il rating più alto tra le assicurazioni americane, pari a quello del governo degli Stati Uniti.

La confraternita ha così assunto un potere enorme attraverso l’adesione di più di 1,8 milioni di soci in 15.000 consigli, con quasi 200 consigli nei campus universitari. In Italia è arrivata nel dopoguerra.

Tutte le cerimonie dell’Ordine e le riunioni di lavoro sono limitate ai membri e la promessa di non rivelare alcun dettaglio dei cerimoniali salvo ad un Cavaliere è necessaria. L’adesione è limitata a uomini di età superiore ai 18 anni.

Nell’anno 2010 ‘ordine ha dato più di US $ 154 milioni direttamente alla carità (oltre 1.406 milioni dollari in contributi di beneficenza e di 653 milioni di ore di lavoro negli ultimi 10 anni) ed eseguito oltre 70 milioni di ore-uomo di volontariato. Oltre 413.000 litri di sangue sono stati donati. Per il loro sostegno alle comunità ecclesiali e locali, nonché per i loro sforzi filantropici, l’Ordine si riferisce spesso a sé stesso come “braccio destro forte della Chiesa”.

Web Site: www.kofc.it

Nel dintorni: Fortezza Navigante, piazza Antonio Mancini,

(zona Flaminio 3)

I commenti sono chiusi