Stazione Tiburtina

La Nuova Stazione Tiburtina – Alta Velocità di Roma è sul piazzale della Stazione Tiburtina, sotto il viadotto della Tangenziale Est, ormai non più utilizzato per lo scorrimento veloce, tra la circonvallazione Nomentana e la Circonvallazione Tiburtina.

La Stazione Tiburtina è caratterizzata da uno sviluppo bipolare che cerca di riconnettere spazialmente fisicamente il quartiere Nomentano con quello di Pietralata, dall’altra parte dei binari.

Oggi tutta l’area è interessata da importanti cantieri e trasformazioni che ruotano intorno alla stazione.

La grande galleria pedonale costruita sui binari si propone come stazione ponte ma anche come boulevard urbano coperto, occasione di scambio intermodale, sociale e urbano all’interno del quale galleggiano volumetrie sospese.

All’ingresso della stazioni la stele di Cavour.

All’interno della Stazione ci sono:

  • la targain memoria di Michele Bolgiain, antifascista di orientamento socialista che lavorava nelle ferrovie presso questa stazione e che riuscì a far fuggire dai vagoni piombati diversi ebrei e renitenti alla leva. Scoperto dai nazisti, venne ucciso nella strage delle Fosse Ardeatine nel 1944. La targa è stata posta dai compagni di lavoro nel 1946 e successivamente è stata collocata nella rinnovata stazione dopo i recenti lavori;
  • la targa in memoria degli Ebrei di Roma deportati dalla Stazione Tiburtina, oltre mille persone che, dopo essere stati rastrellati il 16 Ottobre 1943, il 18 Ottobre vennero spediti nei campi di sterminio partendo da qui. La targa riporta anche la celebre frase dello scrittore Primo Levi “MEDITATE CHE QUESTO È STATO”. La targa è stata posta dal Comune di Roma, dall’ANED e dalla Comunità Ebraica di Roma nel 2000;
  • La targa in memoria dei ferrovieri morti alle Fosse Ardeatine. In particolare sono indicati Elio Bernabei, Michele Bolgia (ricordato anche da una targa al fianco di questa), Armando Bussi, Mario D’Andrea, Renzo Piasco e Goffredo Romagnoli.

La targa è stata qui posta dal Dopolavoro Ferroviario di Roma il 16 Ottobre 2013.

Per approfondire:

Nei dintorni: Cimitero Verano, Stabilimento Ittiogenico, 

I commenti sono chiusi