Dal 1870 al 1899

Dettaglio della pagina Sviluppo del costruito (elenco delle principali costruzione realizzate negli anni in esame).

1870

  • Porta Pia e Porta Salaria vengono danneggiate dall’esercito italiano che crea un varco nelle mura, la cosiddetta Breccia di Porta Pia. Le batterie italiane erano piazzate nei giardini di villa Capizzucchi, che sono completamente distrutti.
  • A Villa Albani, viene firmata la capitolazione di Roma. Essa diventa museo, pur essendo an­cora proprietà Torlonia.

1871

  • Inaugurazione del Gazometro nell’area dell’attuale lungotevere delle Navi all’altezza di via Giovanni Vincenzo Gravina
  • Costruzione della conceria Riganti nel­l’area del “Giardino di delizie” di Villa Poniatowski
  • La Compagnia Fondiaria Romana acquista il fondo Corsi, la Villa Poniatowski e la Villa Sannesi, sulla Via Flaminia

1872

  • Vittorio Emanuele II di Savoia acquista dai Pallavicini una tenuta, tra la via Salaria e il vicolo di San Filippo, per utiliz­zarla come riserva di caccia incaricando E. Richter (direttore dei parchi reali) di trasforma­re alcuni immobili in scuderie e costruire di a­ltri immobili per la famiglia reale e la corte. La proprietà da allora sarà chiamata Villa Savoia, l’attuale Villa Ada.

1873

  • Costruzione di un “edificio per artisti’ all’angolo tra Via Flaminia e via dell’Arco Oscuro (oggi via di Villa Giulia) dove ora sorge il palazzo della Cassa del Notariato.
  • Piano regolatore del 1873

1874

  • Il Papa Gregorio XlI conferma al Collegio Ro­mano la proprietà “La Pariola” della Compa­gnia di Gesù (Villa Taverna).

1876

  • Inizio dei lavori per la costruzione dei mura­glioni del Tevere e dei lungotevere. ing. R. Canevari.
  • Villa Giulia passa al Demanio militare e viene adibita ad alloggio di soldati.

1876-79

  • Demolizione dei torrioni settecenteschi di Porta del Popolo, e apertura dei due fornici late­rali. Arch. Mercandetti.

1877

  • Costruzione della prima linea del tram a cavalli su Via Flaminia (Omnibus), con deposito delle vetture lungo la stessa via

1878

  • Realizzazione della Passeggiata Flaminia (l’attuale viale Tiziano)
  • Alla morte di Vittorio Emanuele, Villa Savoia è svenduta al conte Giuseppe Telfner che la chiama con il nome della moglie, Villa Ada

1879

  • Alfred Strohl Fern acquista i terreni più alti della Villa Poniatowski per costruire la sua villa (Villa Strohl Fern) e ricostruisce il casino distrutto nel 1849, nella battaglia contro i garibaldini in ritirata.

1881

  • Ampliamento di Piazzale Flaminio

1882

  • Vengono abbattuti l’ex Albergo dei Tre Re e l’in­gresso di Villa Altemps (Portale Barocco), su via Flaminia

1883

  • Viene approvato il PRG di Roma del Viviani (Piano Regolatore del 1883)

1885

  • A Vigna Bertone, sulla Via Salaria, viene sco­perto il Mausoleo di Lucilio Peto, a due metri e mezzo di profondità

1885-91

  • Costruzione del Ponte Margherita

1886

  • Inizio della costruzione dei primi isolati nei pressi di piazzale Flaminio, tra il Tevere e Via Flaminia.

1887

  • Viene istituita una linea di omnibus che da Porta del Popolo porta alle osterie sulle rive del Tevere

1889

  • Villa Giulia, dopo le insistenze di Paul Leta­rouilly, è destinata a Museo Nazionale Etrusco

1890

  • Costruzione di fabbricato intensivo a Viale Re­gina Margherita 140 per una cooperativa di tranvieri. Impresa: Società dei Beni Stabili.
  • Gli architetti Cesare Bazzani, Carlo Busiri Vici, Giulio De Angelis, Gaetano Koch, Giulio Magni, Giulio Podesti, Pio Piacentini, Giuseppe Sacconi ed altri fondano l’Associazione Artistica tra i cultori di Architettura di Roma.

1892

  • Viene realizzato il casino del Circolo Canottieri Aniene, tra lungotevere in Augusta e Passeggiata Ripetta

Fine ‘800 primi ‘900

  • Fabbricato a Via Salaria 229
  • Fabbricato a Via Salaria 241
  • Fabbricato a Via Salaria 271
  • Fabbricato intensivo a Via Salaria 292, 296, caratterizzato da decorazioni e colonne
  • Fabbricato a Via Salaria 302
  • Villa Leopardi Dittajuti in via Nomentana 383, 385, via Makallè

Altre pagine Roma2pass correlate: Sviluppo del costruito dal Cinquecento al 1869, Sviluppo del costruito dal 1900 al 1914

Torna alla pagina Sviluppo del costruito

I commenti sono chiusi