Vecchio Macello

Il primo mattatoio comunale di Roma è stato realizzato nel triangolo di terra tra le Mura Aureliane, il Tevere e l’attuale via Luisa di Savoia, dove adesso corre via Ferdinando di Savoia verso Ponte Margherita.

Campo Marzio,  MAPPA FLAMINIO 1 della Zona Flaminio 1 (da Porta del Popolo a Belle Arti) Continue reading

Dal 1500 al 1869

Dettaglio della pagina Sviluppo del costruito (elenco delle principali costruzione realizzate negli anni in esame). Continue reading

Studio Fortuny

Lo Studio Fortuny sorge in via Flaminia tra il n. 120 e 122 e ha l’ingresso sulla stradina a sinistra dello Studio Fortuny. Gli interni dell’edificio sono oggi moderni uffici dove ha sede il Consiglio del Notariato di Roma, Velletri e Civitavecchia.

MAPPA FLAMINIO 1 della Zona Flaminio 1 (da Porta del Popolo a Belle Arti) Continue reading

Dal Cinquecento al 1900

Nel Quattrocento, rispetto ai secoli precedenti, la situazione urbanistica del territorio preso in esame non subisce mutamenti degni di nota. I fulcri intorno ai quali ruota la vita civile ed ecclesiastica sono ormai chiari: lungo le direttrici costituite da via Flaminia, via Salaria, via Nomentana e via Tiburtina, dal perimetro delle Mura Aureliane andando verso l’esterno, si dispongono le comunità religiose conventuali e le tenute suburbane con le rispettive ville, che soprattutto a partire dal 1400 occupano aree sempre più vaste. Continue reading

Propilei Neoclassici

Nel piazzale Flaminio appena fuori Porta del Popolo, tra via del Muro Torto e le stazioni della metropolitana e della Ferrovia Roma Nord, ci sono i Propilei Neoclassici di Villa Borghese, uno degli ingressi monumentali di Villa Borghese.

MAPPA FLAMINIO 1 della Zona Flaminio 1 (da Porta del Popolo a Belle Arti), MAPPA PINCIANO 2 della Zona Pinciano 2 (Villa Borghese e il Pincio)
Continue reading

Busti del Pincio

Una delle curiosità romane è la presenza, tra i viali del Pincio, dei busti di 245 italiani illustri di tutti i tempi. Continue reading

Storia del Pincio

Il Pincio è il primo “parco” creato a Roma dal papa per offrire a tutti i cittadini un’area di verde pubblico tra il 1810 ed il 1818 su un’area occupata nell’antichità da alcune splendide ville dell’aristocrazia romana dall’architetto e archeologo romano Giuseppe Valadier (1762-1839), nel contesto del più ampio progetto di sistemazione della zona di piazza del Popolo che incluse, oltre al giardino, al colle Pincio e alla Casina Valadier, anche il monastero degli Agostiniani, l’imbocco delle via di Ripetta e via del Babuino e la limitrofa caserma di piazza del Popolo. Continue reading

Piazza del Popolo nell’Ottocento

L’aspetto definitivo di Piazza del Popolo e l’introduzione del giardino pubblico del Pincio si deve ai quattro anni della dominazione napoleonica. Infatti si sentiva l’esigenza di una struttura cittadina per il passeggio e l’intrattenimento pubblico( vi erano a riguardo progetti del Valadier e del Sangiorgi). Continue reading

Passeggiata di Ripetta

Passeggiata di Ripetta è una strada alberata che da piazza Augusto Imperatore arriva a via della Penna nel rione Campo Marzio. Oggi è una strada breve stretta tra i palazzi del nuovo quartiere dell’Oca e gli argini su cui corre lungotevere in Augusta. Ma non è sempre stato così.

MAPPA FLAMINIO 1 della Zona Flaminio 1 (da Porta del Popolo a Belle Arti) Continue reading

Parco Napoleone

Il Parco Napoleone doveva essere un grande parco pubblico che i Francesi volevano realizzare tra la via Flaminia e il Tevere, da Ponte Milvio a piazza del Popolo. Continue reading