Liceo Statale Maria Montessori

Il liceo Statale Maria Montessori è in via Livenza 8 e ha una sade succursale in via Casperia 23 (nella zona di Villa Chigi).

MAPPA della Zona Pinciano 1 (da via Salaria a via Pinciana Continue reading

Targa della sorellanza tra Roma e Liegi

La targa in viale Liegi all’angolo con via Salaria, nel Quartiere Pinciano, celebra la sorellanza tra Roma e la città belga di Liegi.

MAPPA della Zona Pinciano 3 (quartiere dei Musicisti)   Continue reading

Il tram di Villa Glori di Francesco Trombadori

Il tram di Villa Glori” di Francesco Trombadori, del 1925, è un olio su tela (cm 50×40), oggi in una collezione privata, Roma.   Continue reading

Via Paisiello di Armando Spadini

“Via Paisiello” di Armando Spadini, del 1919, è un olio su tela (cm 40,5 x 60) oggi alla Civica Galleria d’Arte Moderna, Raccolta Grassi, Milano.   Continue reading

Roma appena ieri nei dipinti del Novecento

Il libro di Valerio Rivosecchi e Antonello Trombadori “Roma appena ieri nei dipinti degli artisti italiani del Novecento” che ripercorre le ultime tappe di un genere pittorico di antica tradizione, la veduta romana, dalla fine della prima guerra mondiale al secondo dopoguerra. Continue reading

Villino Gigli

in via Serchio 2 nel quartiere Coppedè

MAPPA della Zona Trieste 1 (quartiere Coppedè e dintorni) Continue reading

Ambasciata d’Austria

L’Ambasciata d’Austria a Roma è in via Giovanni Battista Pergolesi 3.

MAPPA della Zona Pinciano 3 (quartiere dei Musicisti)   Continue reading

Barocchetto romano

“Barocchetto” è un termine comunemente riferito all’edilizia residenziale pubblica realizzata a Roma negli anni dieci e venti del Novecento. Spesso, impropriamente, lo si classifica come un vero e proprio “stile”. In realtà, più che uno stile è un linguaggio che trae spunto dall’architettura romana del Seicento, dagli elementi architettonici che noi identifichiamo con il termine Barocco. Prendendo spunto però non tanto dall’architettura dei grandi palazzi o dalle chiese, quanto piuttosto dall’edilizia corrente, dalle case e casette che componevano e tuttora compongono il tessuto urbano di Roma, quello che costituisce il “carattere” della città storica.

In particolare è questo “carattere” che si vuole ricreare nelle nuove costruzioni che l’Istituto Case Popolari si avvia a realizzare nel primo Novecento  nell’immediata periferia della città, arricchendo i portoni, le finestre, i balconi, le logge, i cornicioni, gli angoli delle nuove, semplici ed economiche case da pigione a più piani con dettagli architettonici: cornici, bugnati, modanature, conchiglie. Ornamenti semplici che riprendono il tono popolare dell’edilizia romana seicentesca. Un esempio rappresentativo di questa edilizia è il complesso di case al Flaminio che si articola intorno a piazza Perin del Vaga.

Giulio Magni

Giulio Magni

Palazzo in via Flaminia 125

In via Flaminia 125, di fronte allo Studio Fortuny, residenze, sorge un fabbricato condominiale, realizzato nel 1924 dall’arch. Marcello Piacentini.

MAPPA della Zona Flaminio 1 (da Porta del Popolo a Belle Arti Continue reading