Diario di Roma

Il “Diario di Roma” è un giornale fondato nel 1716 dallo stampatore Giovan Francesco Chracas.

Dal 1814 il “Diario di Roma” è la gazzetta ufficiale dello Stato Pontificio, di cui registra gli avvenimenti politici e mondani: funzioni religiose, nomine delle cariche ecclesiastiche, beatificazioni, editti e ordinanze, annunci giudiziari, notizie dall’estero. Ma il popolo non tenne mai conto del nome ufficiale di questo giornale e lo chiamò sempre Cràcas o Cracàsse, e quando voleva schernirlo, Càcas.
Al termine di ogni numero é raccolta la cronaca letteraria, artistica, musicale e scientifica, con articoli che descrivono dettagliatamente gli scavi archeologici, le opere degli artisti, forniscono note biografiche e necrologi di uomini illustri, osservazioni di carattere scientifico e meteorologico della Specola del Collegio Romano.
Lo scopo del «Cracas» era quello di fornire notizie quanto più possibile numerose e varie: questo aspetto, che appare un limite in una tradizionale prospettiva storiografica perché raramente gli articoli sono firmati o hanno un taglio criticamente orientato, costituisce invece uno dei pregi del giornale, grazie al quale è possibile ricostruire uno spaccato dell’Ottocento in una panoramica davvero di ampio respiro.

Per approfondire: www.infolio.it/romanel700/ilchracas/index.htm