Lapidi dei partigiani

Lapidi in ricordo di partigiani caduti:

  • Orfeo Mucci in via dei Volsci 35,
  • Martiri ed eroi della Liberazione in piazzale Tiburtino,
  • Dionigi Tortora in via dei Latini,
  • Manlio Gelsomini in piazza Immacolata 29,
  • Fratelli Favola in via dei Vestini 2,
  • Nicola Stame in via dei Volsci 101,
  • Saverio Tunetti in via del Vignola 73,
  • Eugenio Colorni in via Livorno 20,
  • Giuseppe Tomassoni in  via Cimarosa 3,
  • Leone Ginzburg in via Basento 55.

Al Verano sorge il Mausoleo della Liberazione dove sono ricordati tutti i caduti di quel periodo storico.

Giuseppe Cordero Lanza di Montezemolo

Sulla parete del palazzo in via Giovanni Battista Vico 31 c’è una lapide alla memoria del colonnello Giuseppe Cordero Lanza di Montezemolo, comandante del Fronte Militare Clandestino, ucciso dai tedeschi alle Fosse Ardeatine:  IN QUESTA CASA GIUSEPPE CORDERO LANZA DI MONTEZEMOLO COLONNELLO DEL GENIO N.M. MEDAGLIA D’ORO AL VALOR MILITARE ABITO’ DAL 1940 AL 1943 – CAPO DELLA RESISTENZA MILITARE CLANDESTINA A ROMA SOFFERSE CON FEDE IN DIO ED EROICA FERMEZZA LE TORTURE DEL CARCERE DI VIA TASSO E IL DISUMANO ECCIDIO DELLE FOSSE ARDEATINE

Il Fronte Militare Clandestino cercò, dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943, di coordinare le azioni dei militari italiani fedeli al re ma rimasti dietro il fronte, nell’area allora controllata dai tedeschi.

Continue reading

Lapide sulla mura a piazzale Flaminio

A piazzale Flaminio, a sinistra di Porta del Popolo dove inizia viale del Muro Torto e le mura aureliane iniziano a fare da bastione all’altura del Pincio, una lapide ricorda il restauro delle mura fatto da papa Benedetto XIV intorno al 1750, uno dei tanti lavori di restauro e ripristino fatti dai papi sulle mura nei secoli.

MAPPA della Zona Flaminio 1 (da Porta del Popolo a Belle Arti)   Continue reading

Storia del Palazzo delle FS

Villa Patrizi è il nome con cui i ferrovieri chiamano il grande Palazzo delle FS che ospita la direzione generale delle Ferrovie. Questo nome deriva dal passato di questi luoghi in cui l’attività dell’uomo è documentata fin dal VI secolo a.C. (Storia dell’area fuori Porta Pia). Continue reading

Giardino di Palazzo Borromeo

L’attuale entrata di Palazzo Borromeo è viale delle Belle Arti 2. Entrando  troviamo a destra l’edificio antico, oggi dedicato a funzioni di rappresentanza, a sinistra un piccolo giardino che nasconde il parcheggio e in fondo un edificio modernissimo a sinistra e uno moderno a destra.

Continue reading

via Emanuele Gianturco

Via Emanuele Gianturco è una via del quartiere Flaminio parallele a via Flaminia. In particolare è il proseguimento di via Giambattista Vico verso piazza della Marina.

Questo soggetto è nella MAPPA FLAMINIO 1 della Zona Flaminio 1 (da Porta del Popolo a Belle Arti) Continue reading

Via Luigi Canina

Via Luigi Canina è una piccola e breve strada

MAPPA FLAMINIO 2 della Zona Flaminio 2 (da Belle Arti a via Guido Reni) Continue reading

Lapide per Ciril Kotnik

In via Salaria 76, una lapide onora la memoria di Ciril Kotnik, il coraggioso diplomatico sloveno che nei giorni bui dell’occupazione tedesca ha tenuto alta la bandiera dell’antifascismo a Roma, salvando ebrei e antifascisti, che nel dopoguerra è riconosciuto come “Giusto” allo Yad Vashem di Gerusalemme”.

MAPPA SALARIO 1 (Zona da corso d’Italia a Villa Albani) Continue reading

Targa a Enzo Fioritto

All’inizio di viale Bruno Buozzi, subito dopo piazza Pitagora a destra lungo la discesa, una targa sulla casa dove abitava ricorda il sotto tenente Enzo Fioritto (1921-1943).

mappa Pinciano 4 (zona da Piazza Pitagora a Piazza Euclide) Continue reading

Monumento al Colonnello Varisco

Nel giardinetto di lungotevere Arnaldo da Brescia, tra via Luisa di Savoia e Ponte Nenni, c’è una lapide che ricorda Antonio Varisco.

MAPPA FLAMINIO 1 della Zona Flaminio 1 (da Porta del Popolo a Belle Arti Continue reading