Via Adelaide Ristori

Via Ristori è una strada a “U”, che inizia e finisce su via Tommaso Salvini, non distante da piazzale delle Muse.

Adelaide Ristori è un’attrice italiana tragica molto famosa nell’Ottocento in tutta Europa cara a Cavour perché compì spesso azioni di propaganda, ad esempio nei teatri in cui si esibiva, in terra italiana ma ancora sotto il dominio asburgico o borbonico. L’ultima abitazione in cui visse prima di morire nel 1906 era qui vicino.

Via Adelaide Ristori è una delle pochissime vie dei Parioli che ha conservato tutta la sequenza di villini degli anni Venti del Novecento. Riportiamo la descrizione che Giorgio Montefoschi (anche lui abita qui vicino) dà di una via dei Parioli nel suo romanzo La casa del padre: «… Era una delle tipiche case case di via Adelaide Ristori: villini non pretenziosi, sorti negli anni Venti e Trenta. Al piano terra, minuscoli giardini… Nei piani superiori, vedute a scorcio di Villa Savoia. Leggendo, sentivo il rumore delle stoviglie raccolte e portate in cucina: ascoltavo i discorsi; pian piano piombavo nel sonno». Erano i Parioli degli anni Cinquanta: silenziosissimi.

al n. 3, Villino plurifamiliare, decorato con stucchi
al n. 11-13, villino plurifamiliare, decorato con stucchi, oggi Ambasciata della Guinea
ai n. 17 e 23, due villini plurifamiliari, decorati con stucchi
al n.8, Villino plurifamiliare, decorato con stucchi
al n. 10, Villa Ada o Villino Varcasia (dal nome dal primo proprietario), plurifamiliare costruito nel 1930 su progetto dell’arch. Serafino Salvatori, decorato con stucchi
al n. 18, Villino plurifamiliare
al n. 28, Villino plurifamiliare, decorato con stucchi, uguale al villino in Via Luigi Bellotti Bon 2
al n. 34, Villino Zanchi bifamiliare, realizzato con una leggera variante dello schema usuale
al n. 44, villino bifamiliare, decorato con stucchi; una sopraelevazione al centro della costruzione ha unito le torrette

Nei dintorni: piazzale delle Muse,

Mappa Parioli 3

I commenti sono chiusi