Via Cesare Fracassini

Via Cesare Fracassini è un viale alberato che porta da via Flaminia, all’altezza di piazza Manila, a piazza Antonio Sarti, sul lungotevere Flaminio. E’ l’ultimo tratto dell’asse viario costituito da viale dei Parioli e viale Maresciallo Pilsudski, che da piazza Ungheria scende al Lungotevere Flaminio.

Oggi la strada è piena di negozi e costituisce un vero e proprio “centro commerciale” di questa zona del quartiere Flaminio.

Nel Piano regolatore del 1909 questo asse sarebbe dovuto proseguire su un ponte, collegando la via con viale Monte Grappa verso piazza Mazzini e viale Carso, verso piazzale Clodio.

Cesare Fracassini (1838-1868) è un pittore romano allievo di T. Minardi che, sebbene sensibile alle tendenze realistiche di Bernardo Celentano, rimane sostanzialmente fedele ai modi accademici. Dipinge quadri storici e soprattutto tele e affreschi di soggetto religioso per chiese di Roma (S. Sebastiano, S. Maria in Trastevere, S. Ignazio, S. Lorenzo fuori le mura). Nel suo studio di via Margutta 33, il pittore dipinge il suo capolavoro, la famosa “Rivelazione dei Martiri Gorgomiesi” che piace a papa Pio IX e che si trova ora in una sala dei Palazzi Vaticani.

Lato destro

  • Via Flaminia
  • via Giovanni Battista Tiepolo
  • IALS
  • largo Antonio Sarti

Lato sinistro

  • Via Flaminia
  • Scuola Alessi con la Biblioteca Flaminia
  • via Antono Allegri da Correggio
  • largo Antonio Sarti,

Nei dintorni: Stadio Flaminio,

Mappa Flaminio 2, Zona da Belle Arti a via Guido Reni

I commenti sono chiusi