Viale delle Belle Arti

Viale delle Belle Arti inizia dal cancello di Villa Borghese vicino alla cosiddetta valletta dei cani e, percorrendo Valle Giulia, una piccola valle tra il Monte Parioli e le alture di Villa Borghese, costeggia Villa Giulia, attraversa via Flaminia e arriva fino a piazzale Belle Arti, dove s’infila su Ponte Risorgimento sul Tevere.

MAPPA FLAMINIO 1 della Zona Flaminio 1 (da Porta del Popolo a Belle Arti)
MAPPA PINCIANO 5 della Zona Pinciano 5 (da Villa Taverna a Villa Giulia)

Viale delle Belle Arti è costeggiato di giardini. A sinistra, villa Borghese, a destra i giardini della Galleria d’Arte Moderna poi i giardini sul versante che degrada dall’Accademia Britannica e dalla Facoltà di Architettura e infine un costone verde che, attraversato da via Buozzi, arriva alla Casa del Maresciallo e a Villa Balestra sul Monte Parioli. Quando poi il viale incrocia via Tiziano e via Flaminia, sulla destra si apre il giardino delle Belle Arti. Dall’altra parte della strada, villa Borghese e poi Villa Giulia.

Il viale è creato in occasione dell’Esposizione Internazionale del 1911 sui terreni di Vigna Cartoni (Valle Giulia) e si caratterizza per lo straordinario numero di musei ed accademie che ospita.Tra di essi citiamo:

  • Via Ulisse Aldrovandi
  • La Galleria Nazionale d’Arte Moderna
  • via Antonio Gramsci
  • il parco davanti all’Accademia Britannica
  • piazza Thorvalsen, lo slargo del viale dove il tram fa la rotatoria: in alto l’Accademia della Gran Bretagna (The British School at Rome),
  • in alto sul costone di tufo, l’Istituto Giapponese di Cultura e poi l’Accademia Austriaca,
  • l’Arco Oscuro,
  • un costone verde che separa il viale da viale Bruno Buozzi che scende da piazza Pitegora,
  • viale Bruno Buozzi,
  • due Palazzine gemelle di viale Belle Arti … con una lapide …
  • viale Tiziano,
  • il Giardino delle Belle Arti
  • via Flaminia,
  • il palazzo dell’INA su piazza delle Belle Arti,
  • piazza delle Belle Arti da dove parte lungotevere Flaminio.

 

  • Via Ulisse Aldrovandi
  • il giardino … di Villa Borghese
  • piazzale Miguel Cervantes, con a sinistra via Valmichi, al centro la scalea Bruno Zevi verso la Fontana delle tartarughe a piazza Ferdowski in alto, a destra via Omero
  • piazza Thorvalsen, lo slargo del viale dove il tram fa la rotatoria, in alto piazza Josè de San Martin e ancora più in alto le accademie di via Omero,
  • l’Accademia della Romania,
  • Villa Giulia,
  • piazza di Villa Giulia con via di Villa Giulia
  • i campi sportivi dei Cavalieri di Colombo,
  • Sant’Eugenio, Palazzo Borromeo,
  • via Flaminia,
  • il palazzo …
  • piazza delle Belle Arti dove arriva lungotevere delle Navi.Per “collocare” il viale nel tessuto di viottoli tra le varie proprietà fuori porta nella zona dei Parioli, bisogna sapere che dove inizia il viale correva l’antico vicolo delle Tre Madonne (l’attuale via Aldrovandi) che costeggiava il muro di cinta di Villa Borghese (che fino al 1800 terminava qui dove iniziava un’altra proprietà). Inoltre, davanti a villa Giulia vicino alla cavità naturale ancor oggi visibile passava il vicolo dell’Arco Oscuro che si inerpicava sul Monte San Valentino.
    Monumento a Simon Bolivar in piazza Thorvaldsen.

La strada (o piazza) in oggetto è considerata di “grande viabilità”, corrispondentemente la sua manutenzione è responsabilità dell’Unità Manutenzione Strade di Roma Capitale.

Nei dintorni puoi vedere: Villa Strohl Fern, Villa Poniatowsky, l’Istituto Olandese di Roma, l’Istituto Svedese di Studi classici a Roma, l’Accademia della Repubblica Araba d’Egitto, l’Accademia della Danimarca, l’istituto Neederlandes, l’Academia Belgica,

 

I commenti sono chiusi