Vigna Cartoni

Tutta la valle tra Villa Giulia e Villa Borghese, dove oggi sorge la Galleria Nazionale e le accademie di numerosi paesi stranieri, era la Vigna Cartoni, acquistata dallo Stato nel primi anni del Novecento per la realizzazione dell’Esposizione Universale.

MAPPA della Zona Pinciano 5 (da Villa Taverna a Villa Giulia)   

Dal 1881 al 1890, i fratelli Cartoni, Salvatore e Carmelo, prendono in enfiteusi dal marchese Urbano Sacchetti una vasta porzione di terreno nella valle tra Villa Borghese e Villa Giulia. Il casino nobile e diversi edifici rustici della vigna sono, in alto, dove ora sorge Villa Tre Madonne. Successivamente la proprietà è riscattata e la famiglia Cartoni ne divenne proprietaria.

I Cartoni fanno parte del generone romano.

Vigna Cartoni è acquistata dallo Stato Italiano nel 1910, per la sistemazione dell’area in funzione della prossima Esposizione universale del 1911. In particolare nell’area di Vigna Cartoni è realizzata la sezione dell’esposizione dedicata alle belle arti. I casino nobile e i rustici intorno, nel 1920, sono acquistati da don Roffredo Caetani che realizzerà Villa Tre Madonne.

I commenti sono chiusi