Risultati ricerca per: alberi

Localizzazione degli alberi nel Municipio II

Questa pagina elenca gli alberi presenti nelle strade e nelle piazze e nel giardini del Municipio II. Non comprende invece gli alberi presenti a Villa Borghese, Villa Ada, Villa Torlonia.  Laddove disponibile tra parentisi è indicato l’anno di piantumazione. Continue reading

Festa degli Alberi

Il Bosco della Regina Elena, sul versante di Monte Antenne verso la piana dell’Acqua Acetosa, ci ricorda la nascita della festa degli alberi istituita in Italia nel 2013: La Repubblica Italiana riconosce il 21 novembre quale Giornata nazionale degli alberi al fine di perseguire, attraverso la valorizzazione dell’ambiente e del patrimonio arboreo e boschivo, l’attuazione del protocollo di Kyoto.
Continue reading

Alberi

Pagine della Banca Dati relative a questo tipo di soggetto  Continue reading

Alberi di Villa Borghese

Il parco storico di Villa Borghese si estende su una superficie di ottanta ettari circa e oltre agli arredi ed edifici di grande interesse storico artistico offre ai visitatori un notevole patrimonio floristico e faunistico che formano un ecosistema in stabile equilibrio. Continue reading

Grandi alberi a Roma

In questa pagina sono elencati i grandi alberi censiti nel territorio del Municipio II e nelle immediate vicinanze.

La misura associata a ogni esemplare è la circonferenza del tronco ad altezza d’uomo (130 cm da terra):

 

piazza Bucarest

Piazza Bucarest è uno slargo di via dell’Obelisco al Pincio.

MAPPA della Zona Pinciano 2 (Villa Borghese e il Pincio)   Continue reading

Giardino di Villa Strohl Fern

Nei grandi lavori che Alfred Strohl fa per realizzare la sua residenza, oltre a ricostruire il casino nobile in stile neo-medievale e realizzare nella proprietà numerose piccole costruzioni per ospitare abitazioni e studi di artisti, definisce l’assetto viario e risistema completamente il parco in stile inglese, con opere di rimboschimento e piantando diversi alberi esotici e piante da fiore allora introvabili a Roma. Inoltre lo anima con percorsi, giochi d’acqua e ninfei di pietra lavorati a rustico, trasforma in stile neo-medioevale anche gli edifici preesistenti e realizza un laghetto nella parte prospiciente Villa Giulia. Adiacente alla dimora realizza un suggestivo bosco artificiale costituito da alberi in cemento di cui sopravvivono pochi brandelli.   Continue reading

Oleandro

L’oleandro è un albero molto diffuso nelle strade del quartiere Pinciano e nel quartiere Parioli, che si caratterizza per le splendide fioriture estive.  Continue reading

CATALOGO ORIENTATIVO DEGLI ARGOMENTI

Come ogni anno, ormai da 7 anni, AMUSE propone un programma di passeggiate, seminari, conferenze ed attività per la scuola e per l’Università. Ogni anno, soprattutto grazie all’aiuto ed ai suggerimenti di molti docenti, i nostri programmi si sono arricchiti di iniziative che permettono agli studenti ed agli scolari di conoscere sempre meglio il territorio del II Municipio.

Il “catalogo”  suggerito per il corrente anno scolastico 2019-2020 comprende i seguenti argomenti:

ARGOMENTI DELLE INIZIATIVE AMUSE/ROMA2PASS (in ordine storico – cronologico):

1. Gli Etruschi (civiltà, territorio, usi e costumi) con visita al Museo di Villa Giulia;
2. I Sabini (civiltà, territorio, usi e costumi) con passeggiata lungo la Salaria Vetus;
3. Roma Fuori le Mura con visita alla villa dell’Auditorium (l’agricoltura nella piana del Tevere),
alla Fontana di Anna Perenna (le antiche divinità romane), a Ponte Milvio (la battaglia di
Ponte Milvio), alla Via Flaminia (sepolcri, tombe, catacombe e vita quotidiana tra Ponte Milvio
e Piazza del Popolo);
4. Roma Caput – Mundi (attività di conoscenza della civiltà romana) per le classi V elementare
con conoscenza dei principali monumenti di Roma Antica e (facoltativo) rappresentazione
finale di chiusura dell’anno scolastico;
5. Le Catacombe del Secondo Municipio eventualmente con visita alle catacombe di Priscilla;
6. L’assedio di Roma degli Ostrogoti e la difesa di Belisario con visita porta Salaria e Porta
Pinciana;
7. Roma Medievale (Attività per la I ma media) con conoscenza dei principali monumenti di Roma
Medievale dentro e fuori le mura e (facoltativo) rappresentazione finale di chiusura dell’anno scolastico
sulla scia del “Trono di Spade a Roma” (famiglie, torri, castelli, faide, Papi e Cardinali);
8. La via Flaminia nel Medio Evo e nel Rinascimento (processioni, chiese, invasioni);
9. Villa Giulia (feste e lusso della Roma del Rinascimento) con visita della villa, descrizione
delle parti della villa da Porta del Popolo a Ponte Milvio, degli affreschi e degli usi della corte
di Giulio III;
10. Villa Borghese (Il cardinale Scipione Borghese, il collezionismo d’arte, Caravaggio, il
giardino ed i giardini romani) con visita al parco e (facoltativo) concorso fotografico a tema;
11. La Repubblica Romana del 1848 e la difesa di Roma tra Ponte Milvio e Porta del Popolo
con visita sui luoghi della battaglia;
12. L’impresa dei Fratelli Cairoli (1867) a Villa Glori con visita alla villa;
13. La presa di Roma (1870) con visita ai luoghi dell’assedio;
14. La formazione di Roma Capitale (urbanistica ed edilizia tra il 1870 ed il 1970)
l’urbanizzazione della Campagna Romana a Nord di Roma, la nascita dei Parioli, Viale
Parioli e Piazzale delle Muse, urbanistica, architettura, arte e imprenditoria italiana nei primi
100 anni di Roma Capitale con una o più passeggiate descrittive (es. Via Panama, via
Salaria, via Nomentana, viale Parioli, via dei Monti Parioli ecc.);
15. L’esposizione Universale per il Cinquantenario dell’Unità d’Italia (1911) a Valle Giulia
(descrizione dell’Esposizione, Padiglioni Nazionali, la cultura, la scienza, la tecnica e la
moda prima della Grande Guerra in Italia e a Roma) con visita a Valle Giulia;
16. La Roma degli anni del “boom” (anni ’60), arte, architettura, edilizia, urbanistica, tecnologia,
industria e tecniche costruttive con visita agli esempi di architettura del Secondo Municipio;
17. Le Olimpiadi a Roma (1960) ed il “Miglio delle Arti” tra Villa Glori, Ponte della Musica ed il
Parco di Monte Mario (Il Villaggio Olimpico, l’Auditorium, il Palazzetto dello Sport, le sculture
nel Villaggio Olimpico, il MAXXI, il Ponte della Musica, La casa delle Armi, il Tevere, Monte
Mario) con passeggiata descrittiva;
18. Roma nord da Piazzale delle Muse con descrizione del panorama (Soratte, Orazio,
l’orografia della valle del Tevere, il panorama, l’architettura) dalla terrazza del Piazzale;
19. Scienziati nel II Municipio, i matematici, astronomi, fisici, chimici ed ingegneri per le strade
del secondo Municipio (da Euclide, Archimede e Pitagora a Giovanni Plana, Angelo Secchi,
Boscovich e Cassini (la loro importanza e le loro scoperte ed invenzioni);
20. Alberi, giardini, botanica e decoro urbano nel Secondo Municipio con descrizione dei viali e
dei giardini e visita botanica;
21. I Musicisti nel Secondo Municipio (breve storia della musica attraverso i nomi delle strade);
22. Arte e architettura contemporanea nel Secondo Municipio con descrizione di Sculture,
opere di Architettura e ingegneria, artisti, architetti e personaggi del mondo della cultura
legati ai luoghi;
23. Attività didattica di conoscenza del Secondo Municipio attraverso l’analisi e la critica di
Piazze e Giardini del Municipio.

Questi argomenti, potranno essere arricchiti o articolati sulla base ai suggerimenti ed alle collaborazioni di docenti e di studenti.

Pagine a livello inferiore:

Pagine allo stesso livello:

Pagina a livello superiore:  Roma2pass va a scuola

Verano 1942

Dal capitolo Quartiere Tiburtino del libro di Guglielmo Cerroni: Roma nei suoi quartieri  e nel suo suburbio Palombi Editori, 1942.

Rimarrà questo grande giardino che i vivi hanno dedicato ai riposo dei loro cari, come un centro monumentale di devozione e di rimembranze che, alle molte opere che il Governatorato ha dedicato all’abbellimento del grande cimitero romano, ora si aggiunge un nuovo terreno sacro che è stato creato nella zona di Prima Porta. Si pensò, altra volta, di ampliare il sacro recinto oltre la linea ferrata, ma lo sviluppo del quartiere di Casal Bertone dissuase da questo progetto. Ci si limiterà, dunque, ad ampliarne la facciata monumentale al centro del cui ingresso disegnato or è circa un secolo dall’l’architetto Virginio Vespignani, sono le quattro statue della Preghiera, della Carità, della Speranza e della Meditazione.   Continue reading