Risultati ricerca per: flaminio-1

Mappe delle Zone Roma2pass

Questa pagina presenta le Mappe delle Zone Roma2pass in cui ogni quartiere si articola.

Continue reading

Carta topografica di Roma e dintorni. Settore nord

Settore nord della Carta topografica dei cantoni di Roma di Moltke del 1845

Nella carta si possono vedere i seguenti dettagli, suddivisi nelle varie Zone Roma2pass:  Continue reading

San Pietro e san Paolo

Sul lato esterno di Porta del Popolo, i lati del fornice centrale, ci sono San Pietro e San Paolo che fanno la guardia. Ognuno ha il proprio segno distintivo: Pietro ha in mano le chiavi con cui si accede al Regno Celeste, Paolo la spada per difenderlo.

MAPPA della Zona Flaminio 1 (da Porta del Popolo a Belle Arti)

Le due statue in marmo, alte tre metri, sono opera dallo scultore barocco Francesco Mochi, che le aveva realizzate nel 1638 per la San Paolo fuori le mura. In particolare, dovevano affiancare il ciborio di Arnolfo di Cambio nella basilica di via Ostiense. Ma non erano piaciute all’abate e ai frati di San Paolo che le avevano rifiutate senza riconoscere all’autore alcun compenso.

Nel 1658, con i lavori seicenteschi per la realizzazione della facciata interna della porta, papa Alessandro VII Chigi, che fa collocare San Pietro e San Paolo dove li vediamo oggi, a Porta del Popolo tra le due coppie di colonne provenienti dalla vecchia basilica di San Pietro, come simbolo d’accoglienza dei pellegrini in arrivo a Roma.

In realtà quelle due statue che sembrano far la guardia alla porta e Pasquino, pochi giorni dopo del loro arrivo, lasciò il segno: sui loro basamenti comparvero due scritte. “Qui dentro si fanno buone leggi” era scritto sotto la statua di San Pietro che, in realtà, con un’espressione molto seria indica con la mano l’ingresso a Roma. “Ma è solo fuori che si rispettano!” c’era scritto sotto la statua di San Paolo che, in effetti, con un’espressione sconsolata, indica l’esterno della città.

Concludiamo dicendo che le due grandi statue che vediamo oggi a Porta del Popolo sono delle copie, realizzate dagli italiani in occasione della realizzazione della grande porta a tre fornici e messe lì per salvaguardare gli originali dall’attacco degli agenti atmosferici. Gli originali sono, anzi erano fino al 2016, a palazzo Braschi a piazza Navona. Quell’anno infatti, con un ritardo di circa 400 anni, i due colossi del Mochi sono finalmente arrivati nella basilica di San Paolo fuori le Mura dove è possibile ammirarli.

Pagina a livello superiore: Porta del Popolo

Pagine allo stesso livello:

Via Alberto Ferrero

Via Alberto Ferrero …
MAPPA della Zona Flaminio 1 (da Porta del Popolo a Belle Arti)   Continue reading

via Cardinal De Luca

via Cardinal De Luca …

MAPPA della Zona Flaminio 1 (da Porta del Popolo a Belle Arti)
Continue reading

Archivio Capitolino Piante del sec. XX

Archivio Capitolino  Piante e Vedute del secolo XX relative al territorio del Municipio II:    Continue reading

1895 Pianta della città di Roma e dintorni

Nel 1895 circa, Carlo Marrè Antonelli disegna, incide ed una nuova Piantadi Roma. Un esemplare è conservato nella Biblioteca nazionale di Roma: P. C. 7 (cm. 61,5 x 84,7; la sola pianta cm. 61,5 x 78,2).   Continue reading

1891 Pianta di Roma

Nel 1891 l’Istituto cartografico italiano a Roma pubblica una nuova Pianta di Roma. Un esemplare è conservato nella Biblioteca nazionale di Roma: P. A. 3 (cm. 166 x 125).  Continue reading

1889 Pianta generale di Roma

Nel 1889, il Regio Stabilimento cartografico C. Virano pubblica una nuova Pianta generale di Roma che oggi ha un notevole interesse per seguire lo sviluppo urbanistico di Roma dal 1870 al 1889. Continue reading

1881 Pianta di Roma

La Pianta di Roma del 1881 è stata edita a Londra da Giovanni Murray e inserita nello Handbook of Rome and its environs, London, John Murray, 1881. Un esemplare, avulso dall’opera, è conservato nella Bibliotcca dell’Istituto di archeologia e storia dell’arte in Roma: Roma XI. 17. 3. 5 (cm. 54x 68).   Continue reading