Protetto: Storia di viale dei Parioli

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

Protetto: Passeggiata dei Parioli

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

Calendario 2016

Nel 2016, il Comitato Piazza Verdi ha pubblicato un Calendario

Copertina – Dettaglio della facciata del Poligrafico dello Stato – Fotografia di Donatella Marini

Un’architettura da raccontare e architetti da ricordare. Un patrimonio da preservare e valorizzare. Continue reading

Monte San Valentino

Monte San Valentino è l’antico nome di Monti Parioli, quella serie di alture dei Parioli tra Valle Giulia, la piana alluvionale del Tevere dove corre viale Tiziano, viale Maresciallo Pilsudski e piazza Euclide.

Il nome deriva dalle catacombe di San Valentino che lo perforavano profondamente.

Pagine a livello inferiore:

Pagine allo stesso livello:

Pagina al livello superiore: Monti Parioli

Altre pagine correlate:  Vicolo di San Valentino,

Catacomba di Santa Felicita. Approfondimento

La catacomba o catacombe di Santa Felicita sono una catacomba di Roma, posta sulla via Salaria nova.

Continue reading

In bici per il Municipio II

Gli itinerari in bicicletta descritti in questa sezione del sito hanno un preciso significato: suggerire un modo, il più possibile sicuro, per muoversi in bici nel Municipio II e dintorni, sia per spostamenti che per esplorare il territorio.    Continue reading

Platani sul lungotevere

Tra le classiche immagini associate a Roma, sia nella mente dei Romani che dei turisti, ci sono i maestosi platani dei lungotevere, una realtà creata poco più di un secolo fa.

MAPPA della Zona Flaminio 1 (da Porta del Popolo a Belle Arti)   Continue reading

Studio Passarelli

Principali progetti dello Studio Passarelli nel Municipio II:     Continue reading

Mausoleo di Costanza dal Fosso di Sant’Agnese

Il mausoleo di Costanza dal Fosso di Sant’Agnese, in una foto  di inizio ‘900, in un contesto agricolo ormai , da un punto oggi corrispondente a piazza Annibaliano.

Torna a mausoleo di Costanza

Le capate

Antoine Jean-Baptiste Thomas (1791-1834). 1823, Collezione privata

Le capate erano le incursioni di branchi di bestie vaccine che entravano a Roma nel giovedì e venerdì per raggiungere i macelli.

Dice il Belli:
“quando tante vaccine indiavolate
se vedevano annà tutte alla sciolta”
e bastava che un vitello uscisse dal branco per vedere una torrida casalinga tipo quella che oggi avviene a Pamplona e a Saragozza nella festa di San Firmino.  Continue reading