Acqua Pia

L’Acqua Pia è uno degli acquedotti che fino al Novecento alimentavano i rubinetti nelle abitazioni dei Romani, in particolare nella zona settentrionale della città. La mostra terminale di questo acquedotto è la Fontana delle Naiadi in piazza Esedra (oggi piazza della Repubblica), realizzata nel 1870. Continue reading

CONDIVIDI QUESTA PAGINA:

Aniene

L’Aniene, nel passato detto anche Teverone, è il più importante affluente del Tevere e il suo corso costituisce il confine per il Municipio II da prima di Ponte delle Valli alla confluenza con il Tevere.

Continue reading

CONDIVIDI QUESTA PAGINA:

Acqua Vergine

L’acquedotto dell’Acqua Vergine o Aqua Virgo è oggi l’unico ancora funzionante degli undici acquedotti costruiti dagli antichi romani. È giunto praticamente intatto fino a oggi perchè il suo percorso è quasi completamente sotterraneo e quindi più difficile da attaccare per i nemici di Roma. La fontana di Trevi, in età moderna, ne rappresenta la mostra terminale.

CONDIVIDI QUESTA PAGINA:

Fosso di Sant’Agnese

Il fosso di San’Agnese era un piccolo corso d’acqua che correva nella valletta tra via Nomentana e via Salaria in cui sono stati realizzati corso Trieste, viale Eritrea e viale Libia. La marana, come si dice a Roma, terminava nell’Aniene dove oggi sorge il Ponte delle Valli.

MAPPA della Zona Trieste 2 (tra corso Trieste e via Nomentana)
MAPPA della Zona Trieste 3 (piazza Verbano)
MAPPA della Zona Trieste 5 (quartiere Africano) Continue reading

CONDIVIDI QUESTA PAGINA: