Ipogeo di Villa Glori

Nel 1794 il naturalista danese, prof. Abilgaard, rinviene in modo casuale una tomba ipogea scavata nel tufo delle propaggini settentrionali dei Monti Parioli, non lontano dalla necropoli sorta ai margini della via Flaminia. In particolare la tomba che è chiamata Ipogeo di Villa Glori è sulle falde del Saxum Mollaricum, il colle che oggi chiamiamo Villa Glori., nell’area della villa della Casa Famiglia di Villa Glori della Caritas. dietro le scuole di via Venezuela. Continue reading

CONDIVIDI QUESTA PAGINA:

Ipogeo dei Pupazzi

Da una piccola botola è al centro di via Paisiello, all’altezza del civico 53, si accede all’Ipogeo dei Pupazzi, una tomba privata di limitate dimensioni della prima metà del IV secolo d. C. che si estende tra la chiesa di Santa Teresina (Santa Teresa in Panfilo) e viale Gioacchino Rossini.

MAPPA PINCIANO 3 della Zona Pinciano 3 (quartiere dei Musicisti)

Continue reading

CONDIVIDI QUESTA PAGINA:

Cimitero Ostriano

Cimitero Ostriano è il nome più antico di un complesso di catacombe, presso le quali – come raccontano gli antichi Martirologi – era un piccolo villaggio agreste. In quel cimitero era la sepoltura di due soldati martiri, Papia e Mauro. Successivamente vi sarebbe stata sepolta Santa Emerenziana, sorella di latte di Sant’Agnese e martire dopo di lei.

MAPPA della Zona Trieste 4 (piazza Vescovio)   Continue reading

CONDIVIDI QUESTA PAGINA:

Cimitero Maggiore

In via Asmara, di fronte a villa Anziani a pochi passi da Via Nomentana, c’è una piccola costruzione con una porticina in ferro. Di lì si accede al Cimitero Maggiore o Coemeterium Majus, che si estende sotto villa Leopardi. Il cimitero è chiamato Maggiore, secondo Orazio Marucchi, per essere il primo da collegare alle origini del cristianesimo a Roma.

MAPPA della Zona Trieste 5 (quartiere Africano)

Continue reading

CONDIVIDI QUESTA PAGINA:

Cimitero di Trasone

All’angolo di via Salaria con la via Yser, sotto l’antica Villa Massimo, era l’accesso al Cimitero di Trasone, del III secolo, detta anche Coemeterium Thrasonis ad S. Saturninum. Il cimitero, in cui era la venerata tomba di San Saturnino, è ora raggiungibile solo attraverso un tombino, presso il numero civico 223, peraltro poco riconoscibile. Continue reading

CONDIVIDI QUESTA PAGINA: