Cippo in memoria di un pilota caduto

Nel folto del bosco di Villa Ada, non lontano dal muro di via Salaria e della recinzione di Villa Elena, si può trovare un cippo di travertino. E’ la testimonianza di un incidente avvenuto nei cieli del quartiere Trieste.

MAPPA della Zona Parioli 2 (Villa Ada e Monte Antenne)  

Un alunno del Giulio Cesare, entrando a scuola la mattina del 20 aprile 1942, vede due aeroplani che, volteggiando nel cielo, si toccano e capisce che uno di essi perde quota dirigendosi verso nord. Nessuno dei suoi compagni gli crede e solo dopo molti anni, da adulto, si rende conto che era stato l’unico testimone che aveva visto l’incidente.

Nel registro delle attività aeronautiche di Ciampino, in corrispondenza di quel giorno di primavera, si legge: “In volo di addestramento in formazione, in seguito a collisione con un altro apparecchi G.50 pilotato dal Serg.Magg. Tommasi Giuseppe è precipitato col suo apparecchio nel Parco di Villa Savoia. Il pilota è deceduto. Firmato Il Comandante della 151a squadriglia Cap. A.A.r.n. Pil. Furio Niclot”.

Pagine a livello inferiore:

Protetto: Articolo Romah24

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password: Password:

Leggi tutto

Altre pagine correlate:

Nei dintorni: Giardini di Villa Pallavicini, Villa Elena,

I commenti sono chiusi