Idillio all’Acqua Acetosa

La Fontana dell’Acqua Acetosa era una delle mete preferite dai turisti del “Grand Tour” che venivano a Roma da Mezza Europa.  Per almeno due secoli, tra il 1700 ed il 1900, questo luogo ha attirato artisti in cerca di ispirazione per il panorama mozzafiato che offriva. Goethe, che veniva spesso qui a cercare refrigerio dalla calura estiva scriveva che “all’Acqua Acetosa c’è proprio da impazzire quando fin  da lontano, si vede la nitidezza, la varietà, la profumata trasparenza e la celeste colorazione del paesaggio”.  

Nulla di strano quindi se i giovani rampolli delle famiglie nobili di tutta Europa, quando volevano rilassarsi lontano da musei, chiese e monumenti antichi scegliessero questo posto, specialmente d’estate.  Meno frequente era venirci d’inverno e meno ancora per incontri romantici che fecero nascere un idillio che durò tutta la vito dei due amanti. Ma invece è proprio quello che vogliamo raccontarvi.

Pagine a livello inferiore:

Protetto: Idillio all’Acqua Acetosa. Audio

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password: Password:

Leggi tutto

Pagina al livello superiore:  Fontana dell'Acqua Acetosa

Pagine allo stesso livello:

Pagine correlate:

  • ...

Biblioteca essenziale: Viale dei Parioli. Passeggiata da piazza Ungheria all,Acqua acetosa

In rete:

  • ...
CONDIVIDI QUESTA PAGINA:

I commenti sono chiusi.