Giardino delle Belle Arti

Il Giardino delle Belle Arti o Giardino delle Crocerossine è un giardino pubblico tra viale delle Belle Arti, via Flaminia, viale Tiziano e via Fratelli Archibugi.

MAPPA della Zona Flaminio 2 (da Belle Arti a via Guido Reni)

Dal viale delle Belle Arti inizia il giardino pubblico dedicato alle Crocerossine. Una volta era pieno di palme delle Canarie (le classiche palme romane), quasi tutte uccise dal “punteruolo rosso” e sostituite da palme washingtoniane.

Al centro c’è un monumento commemorativo al sacrificio dei Fratelli Archibugi caduti nel 1849 «per fermare la marcia dei Francesi» nella la strenue difesa dei garibaldini che ripiegavano verso nord dopo la caduta della Repubblica romana.

Più avanti, un edificio isolato e mai completato, costruito dall’Istituto delle Casa Popolari. E’ quello che resta del grande complesso edilizio  ICP Flaminio I che da qui arrivava ad Albero Bello, sulle sponde del Tevere. Superata via Enrico Chiaradia sulla via Flaminia c’è una splendida piccola chiesetta sulla via Flaminia: Sant’Andrea del Vignola, e continua il Giardino tra via Flaminia e viale Tiziano.

Nei dintorni: Palazzo Borromeo, Sant’Eugenio,

I commenti sono chiusi