I Racconti del Flâneur : “Il bersagliere incantato”

Nella Roma dei Papi esistevano almeno sei statue “parlanti”, ruderi di monumenti in marmo di epoca imperiale, che i burloni adornavano con motti e versi satirici; e così Pasquino, Madama Lucrezia, l’Abbate Luiggi, il Babbuino, Marforio e il Facchino “dialogavano” tra loro rimandandosi, in un crescendo salace, i commenti e i segreti della curia romana o della nobiltà nera. Dopo la presa di Roma, fuori le mura aureliane, le statue sono sorte forse meno numerose e meno caustiche, ma non per questo prive di storie da raccontare.

Questa settimana per i nostri “Racconti del Flâneur” abbiamo scelto una storia relativa a una statua di bronzo che tutti i romani conoscono Il Bersagliere incantato raccontato da Massimo Petrella, figlio di un “testimone oculare” dell’inaugurazione di quel monumento.  Per leggere il racconto cliccate qui.

Purtroppo oggigiorno il Bersagliere e Porta Pia, l’opera michelangiolesca verso cui corre, sembrano quasi isole nel fiume del traffico che le circonda, ma sia il monumento che il Museo Storico dei Bersaglieri possono essere oggetto di una visita piacevole e sorprendente.

CONDIVIDI QUESTA PAGINA:
Aggiungi ai preferiti : permalink.

I commenti sono chiusi.