Lettera dell’Autore

Omnia vincit amor

Gentile Lettore,
In modo quasi da incosciente, per esser io versato in ben altri studi ed aver maturato esperienze completamente diverse, mi sono accinto a fare questo lavoro, spinto unicamente dell’amore per le zone di Roma in cui sono nato e vissuto.

L’ho chiamato Roma2pass: un PASSaporto per accedere, in modo documentato, ai luoghi del Municipio Roma 2 e, nello stesso tempo, uno stimolo a fare 2 PASSi per le sue strade, offrendoti informazioni su quanto si può vedere oggi in questi luoghi e sulla storia secolare che qui si è svolta e che tante tracce ha lasciato.
Ritrovare queste tracce, specie quelle ormai cancellate o nascoste dallo sviluppo edilizio dell’ultimo secolo, è uno degli obiettivi di questa opera dedicata a tutti coloro che vivono in questi quartieri, ai turisti, a coloro che vi lavorano e in generale a tutti quelli che, passando da queste parti, vogliono fermarsi un istante a guardarsi intorno.

Roma2pass non vuole essere un’opera di grandi pretese culturali, ma offrire un contribuito alla costruzione di una memoria di eventi e di luoghi, che giacciono pressoché negletti agli occhi soprattutto delle giovani generazioni.
L’opera è rivolta ai concittadini, vecchi e giovani, perché conoscano e apprezzino nel loro reale valore tesori artistici, storici e naturalistici che il territorio presenta. L’incuria del tempo e “le magnifiche sorti progressive” degli uomini ha portato ad un progressivo e spesso irrecuperabile degrado e oblio. Ma, per fortuna, molti indizi di quello che era sono ancora davanti a noi, passati seppur con qualche acciacco attraverso i secoli.

Ormai si va sempre più diffondendo il concetto che i beni comuni di una determinata zona siano una ricchezza unica e irripetibile che va protetta, curata e utilizzata nei modi che non le rechino danno. Più che RES PUBBLICA devono essere considerati dai cittadini di quella zona come RES TUA, cioè parte del proprio patrimonio, un eredità che i nostri padri ci hanno lasciato e che tutti noi abbiamo il dovere di difendere e, se possibbile, sviluppare.
Molti autorevoli esperti di storia, di architettura e di tante altre materie hanno scritto articoli, pubblicazioni e trattati specializzati su questi luoghi ma il loro sforzo di conoscenza ed approfondimento seppur encomiabile non è arrivato al grande pubblico. Sono spesso testi molto specializzati, in ogni caso dispersi in migliaia di documenti senza alcun filo logico tra di loro.

In questo lavoro, invece, un filo logico c’è ed è il territorio stesso e molti di questi documenti sono stati “sfruttati” per contribuire ad una più vasta divulgazione e conoscenza a favore di chi è interessato ma non ha tempo o prepazione per ricercarli.

Contemporaneamente con Roma2pass si è inteso fare quasi un catalogo completo dei “tesori” presenti nel 2°Municipio di Roma, con riferimento anche a tradizioni ormai perdute e la riproduzione in chiave storica di “foto d’epoca”, e ricostruire una sorta di memoria storica del Municipio stesso.

Con queste umili pretese e con la speranza di aver fatto una cosa utile per alcuni, ho fiducia in un favorevole accoglienza del lavoro da parte del pubblico
l’Autore

I commenti sono chiusi.