Morte di Rino Gaetano

La notte del 2 giugno dell’anno 1981, mentre percorre via Nomentana, all’altezza di viale XXI Aprile, Rino Gaetano va incontro a una tragica morte.

MAPPA della Zona Trieste 2 (tra corso Trieste e via Nomentana)    

La sua Volvo 343 si schianta contro un camion. Cinque ospedali ne rifiutano il ricovero. Ironia della sorte, una delle sue prime canzoni del periodo del Folkstudio, “La ballata di Renzo”, narrava la storia di un giovane che, a seguito di un incidente automobilistico, non trovava un ospedale che riuscisse a ospitarlo …

La sua salma viene sepolta al cimitero del Verano di Roma. Rino Gaetano avrebbe dovuto sposarsi pochi giorni dopo.

Autore di canzoni graffianti e appassionate, paladino del Sud e degli sfruttati, nemico giurato di tutti i politici, Rino Gaetano è uno dei songwriter di culto della scena italiana. Ha cantato un’Italia grottesca negli anni della tensione e delle P38.

Dopo la sua morte, le sue canzoni sono state riscoperte negli anni e saccheggiate senza ritegno. Ma la denuncia sociale celata dietro l’ironia delle sue filastrocche resta ancora attualissima.

 

I commenti sono chiusi.