Palazzina in via Bruxelles 77

In via Bruxelles 77 e 79, all’angolo con via Salaria, sorge un singolare edificio.

Questa palazzina è l’opera più fortunata di Venturino Ventura, eretta nel 1968 nel luogo dove sorgeva il villino Vallini di Luigi Moretti, cui Ventura si ispira per disegnare le facciate.

Ancor prima, qui si estendeva Villa Lecce a cui apparteneva l’antico portale qui vicino in via Salaria …, e poi  Villa Grazioli, a destra di via Bruxelles.

Questa palazzina è uno dei primi esempi a Roma di “boschetto verticale”. La soluzione dell’angolo e i prospetti mossi da terrazze ondulate, infatti,  sono un richiamo alle forme armoniche della natura.  Il rapporto della palazzina con l’elemento naturale emerge nelle forme curvilinee, nella morbidezza delle pareti perimetrali e nell’ampia finestratura che mette in comunicazione lo spazio costruito con l’ambiente e la luce esterna.

A sottolineare questa stretta relazione nell’angolo, all’interno di una sorta di vaso, un cipresso (non più esistente) passava oltre un foro del solaio al terzo piano. 

Pagine al livello inferiore:

Villino Vallini

Il Villino Vallini sorgeva all'angolo tra via Bruxelles e via Salaria, dove ora sorge la Palazzina in via Bruxelles 77. MAPPA della Zona Parioli 1 (da via Salaria a piazza Ungheria)   Continue reading →

Read more ...

Pagina al livello superiore: n0

Altre pagine correlate

CONDIVIDI QUESTA PAGINA:

I commenti sono chiusi.