Palazzina in via Bruxelles 77

In via Bruxelles 77 e 79, all’angolo con via Salaria, sorge un singolare edificio.

MAPPA della Zona Parioli 1 (da via Salaria a piazza Ungheria)  

Questa palazzina è l’opera più fortunata di Venturino Ventura ed è stata eretta nel 1968 nel luogo dove sorgeva il villino Vallini di Luigi Moretti, cui Ventura si ispira per disegnare le facciate. Ancor prima qui si estendeva Villa Lecce a cui apparteneva l’antico portale qui vicino su via Salaria, e poi  Villa Grazioli che oggi finisce a destra di via Bruxelles.

La soluzione d’angolo e i prospetti mossi da terrazze ondulate sono un richiamo alle forme armoniche della natura.  Il rapporto con l’elemento naturale emerge nelle forme curvilinee, nella morbidezza delle pareti perimetrali e nell’ampia finestratura che mette in comunicazione lo spazio costruito con l’ambiente e la luce esterna.

A sottolineate questa stretta relazione nell’angolo, all’interno di una sorta di vaso, un cipresso (non più esistente) passava oltre un foro del solaio al terzo piano. Questa palazzina è uno dei primi esempi a Roma di “boschetto verticale”.

Pagine al livello inferiore:

Pagina al livello superiore:

 

I commenti sono chiusi