Palazzine in lungotevere delle Navi 22

In lungotevere delle Navi 22 si apre il grande ingresso carrabile di un complesso di tre palazzine (di cui due allineate sul lungotevere più una terza palazzina dietro), costruite nel 1935 dall’INCIS per gli alti dirigenti dello Stato. Gli edifici sorgono nel tratto  tra Palazzo Marina e il il grande palazzo di Giulio Gra in piazzale Belle Arti.

A causa della vicinanza con l’allora Ministero della Marina, con l’avvicinarsi del periodo bellico, la Marina Militare prende in carico la gestione di questi alloggi Al piano terra sono aperti degli uffici dell’arma, all’attico c’è l’abitazione del Capo di Stato Maggiore, mentre i piani intermedi non ancora occupati iniziano a essere assegnati a ufficiali di Marina trasferiti a Roma.

Le palazzine si fanno notare per la linearità e l’eleganza della loro architettura. Testimoniano l’arrivo del cemento armato nelle costruzioni romane e il conseguente abbandono del barocchetto a vantaggio dello stile razionalista.

Altre pagine correlate:

CONDIVIDI QUESTA PAGINA:

I commenti sono chiusi.