Esterni del Sacro Cuore

Chi guarda la pianta della Basilica del Sacro Cuore Immacolato di Maria potrà notare che le navate a forma di croce sono circoscritte da un cerchio che forma come un’aureola, mentre le quattro capelle sono disposte diagonalmente a raggiera. Manca la grande cupola prevista nel progetto.   

Il tempio nasce su un basamento circondato da gradinate e inizia la sua ascensione con un maestoso ordine dorico, le cui colonne hanno un diametro di 1,50 che raggiungono un’altezza di m. 12 circa.

Sul frontone principale si apre un pronao sormontato da doppio timpano di forma austera; solo uno stemma della Congregazione dei Missionari Clarettiani e una dedicatoria in latino, come si usava per gli archi di trionfo, rompono il ritmo di questo ordine: AL DIO OTTIMO E MASSIMO E IN ONORE DEL CUORE IMMACOLATO DELLA BEATA VERGINE MARIA, REGINA DELLA PACE 1952.

Un grande portico dà acceso al tempio, dove si trovano le tre porte monumentali e in alto lo stemma del Papa attuale e quello della Congregazione dei Missionari Clarettiani. Sulla porta centrale il motto: DOLCE CUORE DI MARIA, SII LA SALVEZZA DEL MONDO. A destra, in alto, una iscrizione riguardante l’inaugurazione del tempio.

Manca la grande cupola prevista nel progetto … COMPLETARE … che sarebbe stata più alta di quella di San PIetro …

Torna alla pagina Basilica del Sacro Cuore Immacolato di Maria

I commenti sono chiusi.