Via Emilio de Cavalieri

Via Emilio de Cavalieri è una corta strada del cosiddetto Quartiere Sebastiani che da via Paisiello porta a viale Rossini, verso piazza Ungheria, ma con un grande passato.
E’ stata realizzata infatti sul tracciato dell’antico vicolo di S. Filippo che dalla via Salaria Antica, oggi via Paisiello andava verso l’altura di Monte Antenne per poi scendere al ponte Salario.

Sul bivio del due viottoli, oggi largo … l’antica edicola delle Tre Madonne, da cui il nome di vicolo delle Tre Madonne con cui per diversi secoli fu denominata la Salaria Antica.

Emilio de’Cavalieri fu un musicista che, nel 1600, porto’ a Roma le esperienze dei fiorentini e realizza il suo capolavoro con “Rappresentazioni di anima e di corpo”. Opera profondamente religiosa che potrebbe essere considerata un “oratorio”: ma l’essere stata realizzata con perfetto apparato teatrale ci impone di considerarla un vero e proprio melodramma, che getterà le sue radici in un ambiente musicale dominato dalla Cappella di San Pietro e dalle tradizioni gloriose del canto a più voci.

I commenti sono chiusi