Acqua Acetosa e Alessandro VII

Meno di cinquant’anni dopo, papa Alessandro VII Chigi, senese, chiede al Bernini di dare alla fonte un nuovo aspetto monumentale (ovviamente con gli stemmi di casa Chigi) celando le condutture, ampliando la fontana (per favorirne la distribuzione alla gente che veniva sempre più numerosa), e circondandola di alberi.

E’ quella che vediamo ancor oggi. Nel prospetto ci sono tre nicchie, ognuna delle quali con un getto di acqua e lo stemma dei Chigi. Un frontone, che con vari risalti ne corona il prospetto, racchiude lo stemma pontificio con la iscrizione:

ALEXANDER VII. P. M.
UT ACIDULAE SALUBRIT-
ATEM NITIDIUS HAVRIENDIA
COPIA ET LOCI AMOENITAS COMM-
ENDARET. REPURGATO FONTE ADDIT-
IS AMPLIORI AEDIFICATIONE SALIENTIBUS
UMBRAQUE ARBORUM INDUCTA
PUBLICAE UTILITATI CONSULVIT A. S. MDCLXI

(Alessandro VII Pontefice massimo affinché si apprezzi la salubrità dell’acqua acidula attingendo una quantità più limpida e la piacevolezza del luogo, provvide, a pubblica utilità, all’aggiunta di una fonte ripulita, a una costruzione più ampia con fontane e all’introduzione di ombra degli alberi, nell’anno di grazia 1661).

Nella fontana di Alessandro VII, come documenta un disegno in un chirografo papale del 1662, era previsto anche un viale lungo 180 metri, con 122 gelsi e olmi, di cui alcuni a circondare la fontana dalle tre bocche: un «sacello» acquatico con intorno il suo «deambulatorium», insomma, ispirato ad antichi templi pagani per evocare le virtù taumaturgiche, quasi soprannaturali, dell’Acqua Acetosa.

La fontana di Alessandro VII è stata progettata da un pittore, Andrea Sacchi, su disegni architettonici di Marcantonio De Rossi. L’attribuzione a Bernini, erronea, è dovuta a una didascalia di un’incisione di Giovanni Battista Falda del 1665 e alle similitudini con il coronamento interno di Porta del Popolo (restaurata da Bernini dieci anni prima per l’arrivo di Cristina di Svezia).
Con la nuova fontana, la carica di Custode è soppressa e in compenso viene emanato un editto severissimo per la tutela della fontana.

Pagine al livello inferiore:

Pagina al livello superiore: Fontana dell’Acqua Acetosa

Pagine allo stesso livello:

Altre pagine correlate:

CONDIVIDI QUESTA PAGINA:

I commenti sono chiusi.