Josè Villegas

Josè Villegas y Cordero è un pittore che nasce a Siviglia nel 1848 e trascorre trent’anni a Roma dove, nella campagna dei Parioli, si fa costruire la sua residenza, Villa Villegas.  

Frequenta fin da giovanissimo l’atelier del pittore Josè Maria Romero, si iscrive all’Accademia di Belle Arti di Siviglia, dove è allievo di Eduardo Cano. Nel 1867 si trasferisce a Madrid dove segue le lezioni di Federico de Madrazo e stringe amicizia con Eduardo Rosales. A ventuno anni si trasferisce a Roma dove opera Mariano Fortuny, di cui ammira la pittura orientalista.E’ nominato direttore dell’Accademia di Belle Arti spagnola. A partire dal 1877 soggiorna diverse volte a Venezia, dove trae esperienze fondamentali per lo sviluppo di un suo linguaggio pittorico più maturo.

Abbandonato il suo giovanile attaccamento all’opera di Velasquez, che aveva lungamente copiato, e una pittura orientalista post-romantica così vicina a quella dell’amico Mariano Fortuny, accademico nelle composizioni bibliche o storiche, come nelle commissioni eseguite per il senato “L’incontro di Cortes e Montezuma” del 1878 e “La pace di Cambrai” del 1882. Il pittore approda all’impressionismo in dipinti di soggetto familiare, nei ritratti e nei paesaggi, riuscendo a raggiungere uno stile del tutto personale. A cinquanta anni torna a Madrid dove è nominato direttore del Prado nel 1904 e muore nel 1922.

Torna alla pagina Villa Villegas.

I commenti sono chiusi.