Istituto San Gabriele

Il grande edificio nel lotto tra via Locchi e viale dei Parioli con ingresso al civico 16 del viale è stato realizzato nel 1927 su progetto di  Tullio Passarelli (1896-1941)  ed è stato per sessantanni la sede storica della scuola maschile privata dei Padri Monfortani, l’Istituto  San Gabriele, uno dei punti focali dei quartieri Parioli e Pinciano.   

Fino al dopoguerra, sul fronte di viale dei Parioli, in corrispondenza dell’edifcio scolastico c’era solo un muro che conteneva un terrapieno sopraelevato sulla strada dove era il campo di calcio della scuola, circondato da una fila di tigli che a giugno, spandendo per la strada l’inconfondibile profumo dei loro fiori, annunciavano ai passanti l’arrivo dell’estate.

Nel dopoguerra gli alberi sono stati abbattuti e il terrapieno sbancato. Al suo posto i “freres” del San Gabriele costruiscono la grande palestra e sul viale si aprono dei negozi, tutti con il numero civico 16:

  • Il Cigno Caffè Pasticceria;
  • un negozio di elettrodomestici “FIAT” che vendeva le prime lavatrici e i primi frigoriferi CGE per le case del circondario;
  • la Latteria Marini, marchigiano, con i tavolini fuori,(con gli anni sia il negozio di elettrodomestici che la latteria sono stati sostituiti dalla Banca Commerciale Italiana che oggi ha ceduto parte dei locali a una parafarmacia;
  • il giocattolaio Ruggeri;
  • la libreria Manzoni che  successivamente, alla chiusura del negozio di giocattoli, si è allargata.

Nel 1990 i frati si ritirano dall’insegnamento e la scuola, che inizialmente era un istituto religioso, diventa una società, anche se la proprietà continua ad essere nelle mani dei frère. La decisione d chiudere le attività arriva pochi anni dopo e nel 1998, dopo sessant’anni di servizio, i Padri vendono la scuola al costruttore Giuseppe Statuto che, dopo aver convinto il Comune a trasferire altrove il mercato di via Locchi, trasforma il complesso in una prestigiosa residenza.

Mentre la facciata dell’edificio rimane com’era, compresa la statua del Cristo benedicente, le classi e le altre strutture scolastiche sono state trasformate in quarantacinque mini appartamenti, con aria condizionata, servizi in travertino, parquet, impianto wi-fi e così via. I servizi condominiali sono altrettanto lussuosi: una hall decorata con pitture veneziane, corridoi rivestiti di boiseries dove si affacciano le porte dei miniappartamenti, una piscina e un giardino con fontane. Al piano terreno, dove c’era la palestra della scuola, è realizzato un centro commerciale di circa duemila metri quadri e nei due piani sotterranei un grande parcheggio. Quando i lavori terminano, nel 2001, gli appartamenti sono già tutti venduti.

L’Istituto San Gabriele si è adattato ai tempi e ha cambiato pelle: è diventato il St. George’s British International School Rome sulla via Cassia.

Pagine a livello inferiore:

Pagine allo stesso livello:

Pagina al livello superiore:  Istituto San Gabriele

Fonti:  Viale dei Parioli, passeggiata da piazza Ungheria all'Acqua Acetosa

I commenti sono chiusi.