Palazzi degli Ambasciatori

I cosiddetti Palazzi degli Ambasciatori sono tra via Tagliamento e via Arno con ingressi in via Tagliamento 8-12, via Brenta 2-2a, piazza Mincio 1, via Dora 1-2 e via Tanaro 5.

I cosiddetti Palazzi degli Ambasciatori costituiscono, con il grande Arco degli Ambasciatori che li unisce sopra via Dora, l’ingresso monumentale al quartiere Coppedè.

Questo complesso edilizio è composto da due unità triangolari suddivise da via Dora e sono suddivisi in cinque livelli.

Presso l’angolo tra via Arno e via Tagliamento vi sono due torrette unite dal grande arco. Sulla torretta d’angolo di via Tagliamento vi è la scritta «ANNO DOMINI MCMXXI» che indica la data di costruzione e dei bassorilievi con figure antropomorfe. Il grande arco centrale è decorato con pitture rappresentanti una Vittoria alata e mosaici raffiguranti delle aquile. All’interno dell’arco vi è la dedica a Coppedè. Al terzo piano vi è una decorazione di una coppa ricordante il Santo Graal.

La copertura dei palazzi è a terrazzo.

Il lato di via Tanaro è suddiviso da vari corpi aggettanti su vari livelli con finestre differenti per ogni piano.

Nei dintorni: Fontana delle Rane, Palazzo del Ragno, Villini delle Fate, Santa Maria Addolorata, Piper Club, piazza Quadrata, via po,

Mappa Trieste 1 (zona quartiere Coppedè),

I commenti sono chiusi.