Casa del Sole

La Casa del Sole, detta anche la Casa a gradoni, è un edificio residenziale in via della Lega Lombarda 43 costruito nell’ambito del complesso ICP Tiburtino II.

Percorrendo via della Lega Lombarda da piazzale delle Crociate a piazza delle Province, sulla destra dopo il deposito dell’ATAC, si nota un particolare edificio a gradoni, aperto verso il Verano. E’ un palazzo del 1930 degli arch. Innocenzo Costantini e Innocenzo Sabbatini che conclude la realizzazione, da parte dell’Istituto Case Popolari a Portonaccio, del complesso ICP Tiburtino II ed è considerato uno degli edifici più interessanti dell’arch. Sabbatini che due anni prima aveva progettato gli Alberghi Suburbani, il cinema-teatro e l’edificio dei bagni pubblici alla Garbatella.

E’ una costruzione a forma di triangolo isoscele costituita da un doppio corpo strutturale che gira su tre lati intorno a una corte centrale, anch’essa triangolare. Da un lato l’edificio è allineato ad una fila di intensivi, dall’altro è tangente alle altre palazzine progettate da Guidi nel complesso ICP. La Casa del Sole si pone quindi come sapiente punto di incontro e ricucitura tra due stili esteticamente opposti, come linea di frontiera tra le case popolari del quartiere delle Crociate e il nascente quartiere Sant’Ippolito, tra un intervento di edilizia pubblica e uno realizzato da privati ad alta densità abitativa per consentire il massimo sfruttamento del suolo.

La costruzione dell’edificio rappresenta un grande beneficio per la Società nazionale edilizia che possiede i terreni adiacenti e che nel 1929, proprio prendendo spunto dalla prossima costruzione del palazzo ICP, si fa approvate una variante per costruire intensivi su un’area destinata dal piano regolatore del 1909 a palazzine.Qui abitava la famiglia Di Consiglio, trucidata dai tedeschi nel 1944.

Per approfondire: http://www.archidiap.com/opera/case-icp-s-ippolito-ii/
Mappa Nomentano  (zona Nomentano  )

I commenti sono chiusi