Tipologia degli edifici

I quartieri che compongono il Municipio II si formano con il Piano regolatore del 1909 con la tipologia dei fabbricati, dei villini, dei villini signorili, delle palazzine, degli edifici intensivi, costruiti da enti pubblici, da cooperative e da privati, e degli edifici a loro servizio (scuole, chiese, ecc.).    

La palazzina nasce nel 1920 ed è la tipologia edilizia che più delle altre segna il momento del passaggio dall’eclettismo al nuovo, identificandosi anche nell’oggetto architettonico che più caratterizza il costruito urbano dei cinque quartieri, in particolare quello di Parioli, Pinciano e Salario.

L’edificio intensivo, anche antecedente a questa data, caratterizza quello dei quartieri Flaminio e, ancor più dopo il PRG del 1931, in quartiere Trieste.

Diversamente dal villino, la palazzina e l’edificio intensivo rappresentano una tipologia edilizia plurifamiliare. realizzata da un professionista su incarico dell’impresa che mette in vendita gli appartamenti costruiti.

… quella di Ludovico Quaroni, su piazza Istria.

Infine, notevoli sono gli “edifici intensivi” che – a blocco o in linea – vengono realizzati da cooperative e da Enti o Istituti pubblici, come l’IRCIS, l’INCIS (dal Trieste ai Parioli), ICP ( l’ICP Flaminio I tra via Flaminia e viale Tiziano e l’ICP Flaminio II sul lungotevere Flaminio), l’INA al Pinciano e al Flaminio, fino alle più moderne case torri di Mario Ridolfi e Fiorentino, a viale Somalia e a viale Etiopia.

Pagine al livello inferiore:

Protetto: Villino

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password: Password:

Read more ...

Palazzina

La tipologia edilizia che oggi caratterizza la maggior parte dei quartieri romani "fuori porta" è quello della "palazzina". Ma questo risultato non è casuale. E' il risultato di una serie di interessi spesso non nobili ma anche di un lungo dibattito che ha animato l’ambiente culturale italiano, e romano in particolare, sullo “stile” che doveva...

Read more ...

Pagine correlate: Piano di Tutela del Municipio,

Pagina al livello superiore:

In rete:

Bibliografia essenziale: Marcella Morlacchi - Roma, il Colore e la Città - Gangemi Editore.

I commenti sono chiusi