via Andrea Ripa

Via Andrea Ripa è una breve strada del quartiere Salario, una piccola traversa di corso d’Italia verso via Bergamo.

Nato presso Rimini in una famiglia di forte sentimento patriottico, Andrea Ripa, dopo avere compiuto gli studi classici emigrò in Piemonte per avviarsi alla carriera militare ed entrò nell’Accademia di Torino.

Nel 1860, prese parte alla campagna dell’Italia centrale col grado di sottotenente. Si distinse nella battaglia di Castelfidardo, nell’assedio di Ancona e, successivamente, nell’assedio di Gaeta, ricevendo la promozione a luogotenente. Nel 1864 passa all’arma dei Bersaglieri e nel 1866 rientra come capitano nella Fanteria.  Nel 1866 combatte nella terza Guerra di Indipendenza e si comportò da valoroso nelle battaglie di Custoza e di Santa Lucia. Pochi mesi dopo, è mandato in Sicilia per sedare l’insurrezione di Palermo e poi a combattere il Brigantaggio in Abruzzo, dove rimase fino al 1869.

Trasferito nuovamente nei Bersaglieri, prese parte alla campagna per la presa Roma, inquadrato nel 12° Battaglione. Il 20 settembre 1870, fu tra i primi ad entrare dalla breccia di Porta Pia ma, ferito gravemente ad una gamba e morì poco tempo dopo per l’infezione all’ospedale di Santo Spirito a Roma.  Prima di morire lasciò la sua sciabola al commilitone ed amico Leopoldo Serra, bolognese, che a sua volta la donò al Museo del Risorgimento di Bologna, dove tuttora è conservata.

Le esequie furono grandiose, non solo per la grande partecipazione – circa 18.000 persone – ma anche per la grande eco che ebbero sulla stampa: esse furono infatti vissute come una sorta di celebrazione della fine del potere temporale.

Fonte: www.storiaememoriadibologna.it/ripa-andrea-520131-persona

Pagine a livello inferiore:

Pagina al livello superiore:  NO

Pagine correlate:

Nei dintorni (per vedere i Punti di Interesse in zona clicca all'inizio della pagina su su MAPPA):

In rete:  ...

CONDIVIDI QUESTA PAGINA:

I commenti sono chiusi.